pd logo 10 gennaio 2010 – Ieri pomeriggio nella cala consiliare si è tenuta l’assemblea organizzativa-fondativa per la costituzione di un coordinamento territoriale del Pd da Guardavalle a Soverato. In altri termini i circoli del “Partito Democratico – Basso Jonio” catanzarese hanno deciso di costituire un coordinamento che li associ per renderne più forte l’azione politica. Ha aperto i lavori il presidente del circolo di Soverato, Gaetano Mocciaro, il quale ha illustrato gli incontri propedeutici a quello di ieri. Ha auspicato un centro-sinistra allargato per affrontare le elezioni regionali e si è dichiarato sfavorevole allo svolgimento delle primarie, previste per domenica prossima. È seguito l’intervento del segretario del circolo di Badolato Nicola Criniti, il quale ha posto l’accento sulla considerazione che il partito è radicato sul territorio, in tutti i paesi del basso Jonio sono presenti le sezioni. «Le nostre sezioni – ha spiegato Criniti – hanno deciso di creare un coordinamento territoriale. Il Pd ha una sorta di diritto-dovere di organizzarsi. Chiaramente si stilerà un decalogo, in cui saranno contenute delle norme di buon senso. Ogni Sezione manterrà le sue peculiarità. Nella fase di rodaggio sarà creato un organismo esecutivo, che dovrà essere costituito dai segretari o dai presidenti dei circoli, oltre che dagli amministratori del nostro schieramento». L’incontro ha visto l’adesione di tutte le sezioni e dei rappresentanti istituzionali del Partito democratico di Guardavalle, Santa Caterina, Badolato, Isca, Sant’Andrea, San Sostene, Davoli, Satriano e Soverato. Nel valzer degli interventi è emerso che il comprensorio rappresenta un notevole bacino di voti, che la possibile alleanza tra Pd e Udc parte dall’alto, ma non trova riscontro nel “basso”. Il gruppo di lavoro vedrà la seguente formazione: Nicola Criniti (Badolato) segretario, Giuseppe Ammendolia (S. Andrea), Nicola Saladino (Soverato), Pino Leto (Santa Caterina), e Antonio Tedesco (Guardavalle).

Gazzetta del Sud del 10.01.2010 – Maria Anita Chiefari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove × = 81