I  Consiglieri della II Circoscrizione Giampiero Terranova e Francesco Gallo  avendo appreso dagli organi di stampa la notizia di  interventi imminenti ai torrenti Mili, Larderia, S. Filippo, non comprendono come mai non è stato inserito, nell’elenco degli interventi,  il torrente Zafferia.

Nello specifico, i due esponenti politici, chiedono di monitorare la parte a monte del torrente, dove i due affluenti ” Bonaccino e Monalla ” vertono in uno stato di pericolo in quanto non vengono puliti e risagomati da anni.

In particolare l’asta torrentizia denominata ” Bonaccino” attraversa le contrade Fornaci, Petrazze, Chiesa Vecchia dove insistono decine di abitazioni e dove l’unica via di accesso è la strada arginale al torrente e in alcuni tratti lo attraversa. Il tratto di torrente inoltre è interessato da fitta vegetazione di canne che compromette seriamente il deflusso delle acqua meteoriche.

I due consiglieri  precisano che la questione dei torrenti a Zafferia è stata oggetto di svariate interrogazioni e segnalazioni seguita da diversi sopralluoghi di tecnici comunali e della Protezione Civile, ma nulla è mai stato fatto.

Terranova e Gallo chiedono che le zone sopradescritte vengano inserite negli interventi prioritari annunciati dalle autorità competenti e che quindi vengano effettuati interventi volti alla salvaguardia della pubblica e privata incolumità.

In conclusione i Consiglieri della seconda cirscoscrizione affermano: <<Rimaniamo a disposizione in quanto profondi conoscitori del territorio dove viviamo e dove siamo rappresentanti istituzionali eletti dal popolo.>>

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto × 9 =