carabinieri_Etilometro_01Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Radiomobile di Taormina hanno attuato un mirato servizio finalizzato all’accertamento di casi di guida in stato di ubriachezza. L’obiettivo è quello di formare, anche attraverso la repressione delle condotte illecite, una cultura differente e la consapevolezza dei rischi che possono derivare da una guida in stato di alterazione.

Così nella nottata tra venerdì e sabato Giardini, sul lungomare Tysandros, la pattuglia della Radiomobile, munita di etilometro ha fermato R. Matteo nato a Giarre, quasi ventenne.

I Carabinieri hanno sottoposto il giovane al controllo etilometrico, rilevando un tasso alcolemico superiore a quello consentito. La macchina non era coperta da assicurazione e il conducente, al momento del controllo non aveva con sè i documenti.

Il controllato non deve aver gradito l’accertamento e ancor meno le contestazioni delle infrazioni che si stavano gradualmente accumulando e forse per questo ha cominciato ad inveire contro i militari, proferendo frasi ingiuriose e opponendo resistenza.

Al termine degli accertamenti l’arrestato è stato condotto presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida. L’arresto è stato convalidato nella mattinata di lunedì.

Nel corso dello stesso servizio sono state controllate altre vetture ed un altro giovane è risultato con parametri leggermente al di sopra dei limiti previsti.

Altri analoghi controlli saranno effettuati nei prossimi giorni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


6 × = trenta