2Nella mattinata odierna, i militari della Stazione Carabinieri di Merì, nel corso di un servizio finalizzato alla tutela dell’ambiente ed alla salvaguardia della salute pubblica, si sono recati  nel greto del Torrente Mela, area a rischio ambientale, già sottoposta a sequestro dallo stesso Comando nell’anno 1999 e nell’anno 2010, individuando un’area adibita a discarica di onduline e tubi in cemento amianto, classificati come rifiuto speciale pericoloso.

La situazione desta preoccupazione, avendo constatato anche la presenza di materiale in amianto sbriciolato nei pressi di un corso d’acqua.

L’area sopra descritta, posta all’altezza della C.da San Giuseppe del Comune di Merì, è stata  sequestrata e messa a disposizione della Procura della Repubblica di Barcellona P.G., nominando come custode un addetto dell’ufficio tecnico del comune di Merì.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


7 − quattro =