bambini-con-gli-occhi-neri-600x300Bambini dagli occhi neri: e la psicosi scoppia sul web (o quasi). Certo tutti quanti nella vita prima o poi si trovano a vivere situazioni più o meno inquietanti, ma dai racconti che si diffondo sul web in merito ai bambini dagli occhi neri sembra proprio che la paura possa tornare a serpeggiare liberamente nelle nostre case. A scriverlo è Si24.it in data 30 aprile 2014.

Bambini pallidi, un tantino emaciati e con enormi occhi completamente neri. Ecco, la versione spazial-paranormale di pericolosissimi venditori di chissà cosa 2.0. “Bussano alle finestre delle vostre case – si scrive nei racconti che circolano da tempo sul web – vi fissano attraverso le finestre – gli avvertimenti sul loro comportamento sono spesso conclusi con questa frase – chiedono di entrare nelle vostre case”.

Secondo gli investigatori del mistero, gli studiosi del paranormale e i ricercatori di eventi paranormali si tratterebbe di “creature misteriose che presumibilmente assomigliano a bambini di età tra i 6 e i 16 anni”. Gli esperti poi spiegano anche che le “pericolose” creature appaiono solo di notte e una volta entrati nelle case chiedono di potere usare il bagno, fare una telefonata, un passaggio a casa o del cibo: insomma quello che un qualunque bambino che si perde potrebbe chiedere, ma loro hanno gli occhi neri.

black-eyed-kids03-300x138Per le teorie degli esperti e conoscitori del paranormale la teoria dei “bambini dagli occhi neri” spiegano che si potrebbe trattare di vampiri, vampiri extraterresti, esseri interdimensionali, demoni, gatti evoluti, lucertole figlie di strani rapporti amorosi.

Chi li ha conosciuti parla di un incontro che scatena “una paura travolgente”. Terrore crescente per via del male che si nasconde dietro i loro occhi neri e pieni di oscurità. Nel libro di David Weatherly, The Children Black Eyed, si possono trovare racconti affascinanti e teorie che permettono di comprendere cosa vogliono questi esseri. Secondo qualcuno si tratterebbe di venditori di aspira polveri concorrenziali con il noto marchio tedesco.

Vorranno perdonarci i nostri lettori, ma questa storia di pseudo terrore extra terrestre da qualche tempo viaggia sul web e volevamo raccontarvi di quella che, ci perdoneranno anche coloro che credono in questa vicenda, sembra a tutti gli effetti l’ennesima bufala innocente del web. (di Alessandro Amato)

Fonte: Si24.it