GuardavalleWeb riceve e pubblica – Si e’ svolta in data 12 Novembre 2011 la prima assemblea del circolo territoriale FLI Guardavalle per rinnovare ed eleggere democraticamente il nuovo Presidente, nella prima fase scelto per nomina diretta del Coordinatore Regionale. Il tavolo dei lavori e’ stato presieduto dal Coordinatore Provinciale Fli Catanzaro, Dott.ssa Annamaria Principe, che ha diretto la procedura di voto e successiva proclamazione dell’eletto alla Presidenza.

Numerosi i partecipanti, tra i quali, esponenti dell’UDC locale che hanno inteso portare i loro saluti all’ assemblea ed augurarne un buon lavoro, vari componenti del Direttivo Provinciale di FLI Catanzaro nonché Presidenti dei circoli fli del comprensorio.

A seguito dei diversi interventi succedutisi durante il congresso, compreso quello dell’assessore di Futuro e Libertà di Guardavalle Nicola Lucifero, il Presidente uscente, Avv. Caterina Garzaniti, riproponendo la sua candidatura ha precisato che “ ad un anno dalla nascita del partito del Presidente Fini nel nostro territorio, per il quale mi sono assunta la responsabilità ed il dovere di traghettarlo verso il successo, ripropongo la candidatura non soltanto nel segno della continuità del lavoro fin qui condotto ma, ulteriormente, sulla scorta dei risultati tangibili e concreti ottenuti nell’ultima tornata elettorale amministrativa con la conquista della rappresentanza in seno alla Giunta Comunale e nella determinazione di dare sempre piu’ lustro all’unità territoriale e di accompagnarla, responsabilmente, nel percorso di crescita ed evoluzione che la vedra’ interessata”.

Le operazioni si sono concluse con voto unanime a favore del Presidente uscente il quale, dopo aver ringraziato accoratamente i partecipanti, ha dichiarato di voler immediatamente mettersi all’opera per individuare i membri del Direttivo Locale e dare inizio, cosi’, ad un’attività politica territoriale appassionata, ricca di progetti e proposte ed aperta al contributo che ogni cittadino vorra’ fornire affinche’ l’aggregazione partitica diventi il momento di piu’ valida e fruttuosa coesione sociale, fine che ogni Partito dovrebbe prefiggersi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


1 + sette =