Ripulire le spiagge dalla plastica e dai rifiuti abbandonati e dispersi è lo scopo delle iniziative attuate dal WWF in collaborazione con i volontari. Missione spiagge pulite ha lo scopo di ripulire almeno 1.500.000 metri quadrati di spiagge italiane dalla plastica e dai diversi rifiuti abbandonati.

Il tour Spiagge Plastic Free del WWF, grazie anche alla giornata climaticamente favorevole, ha fatto tappa, come da programma, a Guardavalle Marina (Cz) nella mattina di domenica 13 giugno, con una pulizia straordinaria della spiaggia e delle dune.

All’iniziativa coordinata dal volontario WWF Dott. Francesco Galati, ha aderito l’Amministrazione Comunale di Guardavalle che ha messo a disposizione i mezzi per il trasporto dei rifiuti presso l’isola ecologica, l’Avis sezione locale, la Biblioteca dei Piccoli, Fitstyle Sporting Club, FCD Città di Guardavalle 1975, Auser Insieme Guardavalle Centro, Giada Danza e Fitness e FCD Scuola Calcio.

I circa 50 volontari, attivisti, simpatizzanti e cittadini, si sono dati appuntamento alle ore 8.30 sul lungomare e dopo uno scambio di saluti sono passati all’operazione “” Spiagge Plastic Fre” adottando responsabilmente le misure di prevenzione anti-Covid.

Il responsabile dell’operazione Dott. Francesco Galati ha fatto sapere che sono stati bonificate circa 2 Km di spiaggia (dalla località Borgorosso fino alla Pineta).

Sono stati raccolte oltre 50 sacchi di rifiuti oltre a rifiuti speciali in quantità tra cui pneumatici  e RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche).

I rifiuti speciali venivano recuperati nelle dune vicino i giochi cinesi e vista la quantità bisognerebbe parlare di una discarica abusiva. I dati sono impressionanti (vedi foto).

L’inquinamento delle spiagge, soprattutto a causa dei rifiuti plastici è uno dei più gravi problemi ambientali diffusi sulle nostre coste, ma a Guardavalle si va oltre, decine di copertoni di ogni misura e innumerevoli apparecchiature elettriche.

Vista la quantità e la qualità dei rifiuti sparsi sulla costa guardavallese, ci sentiamo di dire a chiunque che ci vuole più senso di responsabilità e, naturalmente,  più controlli da parte delle istituzioni. Gli incivili, purtroppo sono sempre attivi.

Galati ritiene doveroso ringraziare tutte le Associazioni che hanno contribuito e, visto l’impegno degli stessi, Orazio Tedesco, dipendente del Comune di Guardavalle, Nicola Fiorenza e la Ditta Autotrasporti e Movimento Terra di Salvatore Galati.

La Sig.ra Teresa Menniti, Vicepresidente “Auser Insieme” ha dichiarato: “Felicissima di aver dato un piccolo contributo, ad un’iniziativa che però, ahimè ci da conferma della notevole mancanza di senso civico, vista la quantità di rifiuti!

L’Auser ha più volte affrontato l’argomento, di educazione ambientale con i bambini, infatti nel mese di Aprile abbiamo organizzato un pomeriggio di “Caccia ai rifiuti”, questo per sensibilizzare i più piccoli a rispettare l’ambiente in cui viviamo.”

La Sig.ra Genny Pasquino, Responsabile della “Biblioteca dei Piccoli” ha affermato: <<I bambini hanno il potere di far cambiare le abitudini dei genitori.

La diffusione della cultura per il rispetto per l’ ambiente passa anche attraverso iniziative come quelle messe in campo dal WWF, la più grande organizzazione mondiale per la conservazione di natura, habitat e specie animali in pericolo.

Ben vengano iniziative come queste, ci fanno capire che l’ ecologia è un argomento che accomuna l’ intero pianeta. La partecipazione di tanti bambini e giovanissimi evidenzia l’ attenzione delle generazioni future sul patrimonio naturale>>.

I Dirigenti della Scuola Calcio del Football Club Guardavalle, presenti al progetto insieme a numerosi loro atleti, hanno riferito: “Guardavalle è ora pronto ad accogliere, si spera, numerosi residenti e turisti che verranno a godersi i nostri meravigliosi chilometri di costa”

A fine sgombero di tutti i rifiuti raccolti è stata installata e pitturata fra i due locali centrali “Palm Beach” e “Barbarella” la scritta “Guardavalle Beach”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 × = venti quattro