Verbale di deliberazione della Giunta Comunale n. 14 del 16 febbraio 2012. L’anno duemiladodici, il giorno SEDICI del mese di FEBBRAIO, alle ore 14,30, nella sala delle riunioni, ubicata nella Sede Comunale, sono stati per oggi convocati i componenti della Giunta Comunale.

Sono presenti i Signori:

  • TEDESCO GIUSEPPE       SINDACO PRESIDENTE
  • PURRI ANTONIO             ASSESSORE
  • COSCIA ANTONIO           ASSESSORE
  • LUCIFERO NICOLA

Partecipa  alla presente seduta il Segretario Comunale, D.ssa Francesca ROTIROTI

Presiede il Sindaco, Arch. Giuseppe TEDESCO, il quale, constata la presenza del numero legale richiesto per la validità della seduta giuntale, dispone la trattazione del presente punto iscritto all’ordine del giorno.

LA GIUNTA COMUNALE

PREMESSO che nel programma di questa Amministrazione Comunale è rilevante ed importante svolgere attività di promozione e sviluppo turistico-culturale, mediante il potenziamento, la riqualificazione e la valorizzazione delle tradizioni storico-culturali e dei prodotti tipici locali;

Che per gli obiettivi di cui sopra, è stato predisposto un programma di iniziative che l’Amministrazione Comunale, al fine di promuovere l’immagine del territorio Guardavallese, intende promuovere e realizzare nel periodo Maggio 2012 / Novembre 2012 su tutto il territorio comunale;

Che il programma delle attività e delle manifestazioni, predisposto secondo le indicazioni dell’Organo Esecutivo, per Guardavalle Centro, nella Frazione Marina e nel Centro Montano di Elce della Vecchia, mira a divulgare la conoscenza del territorio nelle sue varie componenti ed a realizzare attività anche ai fini della commercializzazione dei prodotti tipici locali;

Vista la Legge Regionale n. 13/2000 e s.m.i.;

Che l’attuazione delle predette manifestazioni comporta una spesa presunta di € 48.000,00;

TUTTO ciò premesso;

VISTO il T.U. degli enti locali, approvato con D.lgs.267/2000,

CON votazione unanime espressa nei modi e nelle forme di legge;

DELIBERA

– Per le ragioni esposte in premessa che devono intendersi di seguito integralmente riportate e trascritte:

– Approvare il programma delle iniziative e delle attività che si intendono promuovere nel periodo Maggio 2012 / Novembre 2012, che prevede una spesa complessiva di €. 48.000,00 e che viene allegato alla presente per farne parte integrante e sostanziale;

– Di avanzare richiesta alla Regione Calabria – Assessorato al Turismo e all’Amministrazione Provinciale di Catanzaro – Assessorato al Turismo – per il finanziamento delle iniziative, ai sensi della Legge Regionale n. 13/1985 e s.m.i.;

– Di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile a termini delle vigenti disposizioni di legge.

Finalità progetto festival Guardavalle

L’obiettivo dal lontano 1990 ad oggi – e quanto è cambiata culturalmente la nostra città in questi vent’anni! – è sempre lo stesso, emozionarsi ed emozionare… puntando sui tesori inesauribili della tradizione, ma anche investendo su nuove forze creative, modalità espressive autenticamente originali, giovani e talentuose energie.

Emozionare nel senso letterale: cioè creare o ospitare spettacoli capaci di suscitare emozioni, positive o negative che siano. Ma anche, perché no, di ispirare interrogativi, riflessioni, spunti poetici…

Lo spettacolo ha una doppia finalità:

– avvertire il grosso pubblico che “esistono, anche in Italia, modi diversi di fare musica, non scritta, ma non per questo meno valida”

– far cadere il vecchio adagio sulla legittimità di portare “fuori contesto” le espressioni musicali tradizionali. Infatti, la spettacolarità intrinseca dei cantori cosiddetti popolari è una spettacolarità “universale”, cioè valida anche al livello di altre classi sociali e diverse strutture economiche.

Le musiche degli autentici cantori e suonatori popolari dimostrarono in quella prima occasione del tutto decontestualizzata dal normale campo di azione, una forza comunicativa propria e una capacità di fascinazione tale da non richiedere la mediazione dei gruppi di riproposta. Da quel momento le strade del folk revival e degli spettacoli degli autentici informatori si divisero.

Il festival avrà una durata di tre giorni nei quali si alterneranno i gruppi musicali scelti per la realizzazione dello stesso.

Saranno eseguiti anche corsi di strumenti tradizionali gratuitamente con il fine di divulgare la conoscenza di tali strumenti e di rilanciarne il commercio degli stessi.

Sarà ulteriormente possibile creare una zona commerciale adibita con gazebo con il fine di rilanciare i prodotti tipici della nostra amatissima Calabria.

1° Edizione Festival di Guardavalle

Gruppi musicali

PARAFONE’

Il gruppo Nasce nel 2002. Fra alti e bassi, dipartite e ritorni arriva al 2008 con la formazione che attualmente vedete nei concerti…. Diciamo che per la maggior parte di noi (escluso il cantante ovviamente) non è che sia un bel vedere! Ma dovete accontentarvi… di meglio non siamo riusciti a fare… Si lo so, la moderna chirurgia plastica certo ci offre mille possibilità di riscatto, ma noi siamo molto legati alla nostra bruttezza. Evitate di guardarci e siamo apposto… nessuno soffrirà! Comunque a parte gli scherzi, quando abbiamo iniziato la nostra carriera di modelli il nostro manager ci ha detto di dire così e fare i modesti… “riscuoterete successo!”. Ovviamente abbiamo cambiato manager e “mestiere”. Piuttosto che farci vedere come modelli abbiamo preferito farci sentire…nascondendoci dietro gli strumenti tradizionali. Così un bel giorno in quel lontano 2002, un giovanotto dice ad un altro: oh! senti una cosa.. lo facciamo un gruppo? Non c’è un ca… di gruppo in questo paese! E così, due chitarre e una tastiera sfiatata e scordata… a provare… Minchia che tempi!!!! Comunque… vari bla… bla …bla siamo passati dalla musica napoletana alla musica tradizionale calabrese tramite vari passaggi che qui non spiego poiché sarebbe troppo lungo il discorso e troppo intellettualoide… Oggi siamo come ci sentite e come ci vedete… Qualcuno ha perso i capelli (e non è il cantante!) altri sono dimagriti (non tutti), altri si sono cresciuti il pizzetto (ogni riferimento è puramente casuale, il percussionista non c’entra), altri sono dei maledetti capelloni! (non mi riferisco al Bassista e al Chitarrista Zampognista!).

ZONA BRIGANTI

Il Gruppo debutta il 30 Agosto del 2005, con una perfomance di 3 pezzi nel concerto di Eugenio Bennato a Gerace (RC). Nel 2006 il gruppo è già richiestissimo dalle piazze e dal mondo dello spettacolo e lo dimostrano concerti in piazze importanti come:

NAPOLI (Concerto Euromediterraneo “New Taranta New Flamenco” con la presenza di Eugenio Bennato, Rioene Junno e Las Migas). BRINDISI (Notte della Taranta con la partecipazione di gruppi musicali del circuito Taranta Power).

ZAMBRONE (VV) (in occasione della II^ Edizione del Tamburello Festival). MARSIGLIA (Francia) (Concerto Euromediterraneo con Pietra Montecorvino una delle voci più sensuali e intriganti del panorama mondiale) SCILLA (RC) (Concerto per la 40^ Edizione del Festival del Sommelier). Nel 2007 il gruppo è ospite più volte in trasmissioni televisive a livello regionale e nazionale come in occasione del VINITALY trasmesso dalla RAI. Stessa cosa per il concerto del 17.07.2007 a CIRELLA (CS) in occasione del “MODA, MARE & STELLE” presentato da Elisabetta Gregoraci e trasmesso a livello mondiale da PLAYTV. E’ nello stesso anno che ZONABRIGANTI porta a termine il primo lavoro discografico. Il disco riscuote da subito un grande successo anche in ambito nazionale grazie alla tournè successiva con oltre 60 concerti. Nel 2008 Zonabriganti colleziona oltre 80 concerti durante l’ intero anno solare,

chiudendo la stagione artistica con un progetto di 15 giorni dal nome “C’è quel Sud” ideato dall’Associazione “Zona Briganti del Savuto” insieme all’Istituto d’Istruzione Superiore “Antonio Guarasci” di Rogliano. Tale progetto ha visto partecipare oltre 60 alunni in seminari di musica e arte popolare (strumenti, canto e ballo) e scambi culturali con artisti pugliesi nella loro terra. Da questo progetto svoltosi nelle terre salentine e garganiche è nata la bellissima collaborazione con i maestri dei “Tamburellisti di Torre Paduli” (Lecce).

In Aprile 2009 partono per il meraviglioso Tour in Ecuador. Questo vede Zonabrigranti partecipare al 17° Festival nominato “Nuevo Encuentro del Nuevo Mundo del Folclor” e rappresentare l’Italia, ma soprattutto divulgare nell’America Latina le tradizioni musicali calabresi. Zonabriganti con le sue melodie e con i suoi balli hanno rappresentato la cultura millenaria calabrese della Tarantella.

Durante la permanenza in Ecuador, Zona Briganti ha fatto ballare ed è stato applaudito con molto entusiasmo da più di 10.000 persone, nel corso delle sue esibizioni.

EUGENIO BENNATO SCRIVE:

Da oltre dieci anni ormai i miei concerti in Calabria, da Castrovillari a Reggio, sono contrassegnati dalla presenza costante dei super appassionati di Rogliano (cittadina vicina a Cosenza) immancabilmente presenti in prima fila con striscioni, tamburelli, e chitarre battenti e con il loro entusiasmo. Molti di loro, portavano sulle spalle i loro figlioletti, che saltellavano festosi sostenuti dai saltellanti genitori.

I “Briganti di Rogliano”, come si sono fieramente autoproclamati, mi offrono oggi una straordinaria sorpresa: i bambini sono diventati adolescenti, e hanno formato un gruppo musicale di straordinaria bravura, con le loro squillanti voci e la loro giovanile energia ritmica su tamburelli e chitarre battenti. Li ascolto per caso e non ho dubbi: si tratta di un gruppo già in grado di testimoniare la grandezza della musica popolare calabrese, e di manifestare contemporaneamente il carattere contemporaneo di un movimento artistico nuovo e proiettato nel futuro. Li porto immediatamente in sala di registrazione a Napoli, e nasce per me il progetto “Zona Briganti”.

LISARUSA

Non servono molte parole per descrivere quello che da molti è considerato il nuovo movimento di musica etnica popolare calabrese, formato nel 2005 da Walter Guido e Sergio Menniti.

Metti na zampogna, un organetto e un paio di tamburelli……… e parta a rota. Il gruppo dei “Lisarusa” si costituisce nel 2004.I Lisarusa traggono il loro nome da una leggenda guardavallese ( Guardavalle in Calabria è una cittadina della provincia di Catanzaro), la quale narra le vicende di una ragazza di nome Lisa detta “ a russa” dal colore rosso dei suoi capelli. La ragazza, inizialmente pagana, si converte poi al cristianesimo. Rapita dai Saraceni per la sua liberazione pare si siano sacrificati, al punto di morire, circa quaranta giovani di Guardavalle. Il genere musicale dei Lisarusa da sempre si prefigge di diffondere e proporre la canzone popolare calabrese e la musica etnica. Essi stessi sono ricercatori dei testi eseguiti, i quali vengono reperiti attingendo a diverse fonti storiche e ammodernati con buon gusto musicale e con rigorosi criteri di fedeltà filologica. La tarantella è il ritmo privilegiato dai Lisarusa,

musica molto seguita dal numeroso pubblico che puntualmente affolla le piazze durante i loro concerti. Assidui in questa loro specialità sono da considerarsi: “palumbi senza feli” cioè instancabili. La loro prima produzione artistica, un CD di musiche e canzoni popolari, uscirà a Giugno del c.a.. Il gruppo dei Lisarusa si compone di sei musicisti: Walter Guido, Sergio Menniti, Tonino Fraietta, Francesco Clemeno, Giuseppe Nardo, Pepè Gallelli. Gli strumenti usati per l’esecuzione delle loro musiche sono: chitarra battente, classica e acustica; basso; piffero; fischiotti; zumbettara (strumento a fiato “traverso”); lira calabrese; organetto; tamburello; zampogna e pipita (ciaramedda). Il gruppo si esibisce in tutta Italia e, in molte occasioni, anche all’estero. Diverse le partecipazioni in varie trasmissioni musicali nelle televisioni locali.

PROGRAMMA FESTIVAL

Festival di musica etnica della durata di tre giorni.

Si inizia alle ore 16:00 con i corsi di tamburello, lira, chitarra battente e ballo.

Ogni sera, prima e dopo i concerti, musiche e danze con i suonatori della tradizione musicale calabrese per le piazze e le vie del paese

Corsi base:

Tamburello – lira calabrese – chitarra battente – danza tradizionale (tarantella).

Agenzia:

– pubblicità dell’evento (radio, televisione, manifesti)

– security (personale del luogo),

– spese di gestione (vitto e alloggio per artisti e personale tecnico da espletare nelle strutture ricettive presenti nello stesso comune).

Scheda tecnica Audio

Impianto audio Martin Audio line array (8 sat + 4 sub)

Finali Lab Gruppen 2000C

10 Monitor Martin Audio LE400

Finali Lab Gruppen 1300

Mixer palco Yamaha LS9

Mixer sala Midas Verona

8 linee di compressione

Preamp Avalon

Pcm 91 – Yamaha spx900 – Lexicon MPX 100

Lettore cd

3 Stazioni intercom Telex

2 Radiomicrofoni Shure

8 Archetti Shure

Splitter palco-sala 40 ch

10 Sm57 Shure – 10 Sm58 Shure – 2 414 Akg – 2 Sm81 Shure – D112 Akg

2 Ksm105 Neumann – 4 418 Akg – 6 e604 Sennheizer

30 Aste microfoniche

Scheda tecnica Luci

48 par 64 1000 Watt

2 Accecatori 3000 Watt

2 Ventagli

16 par led

6 Blinder led

6 Stecche led fondali

4 Teste mobili Spot V700

Macchina fumo

Powerbox con quadro Dimmer 24 ch

Regia luci Avolite Pearl Expert

Scheda tecnica Strutture

6 pz Americana da 3 m 40×40 QXD 40

2 elevatori Superlift Spotlight h 6 m

2 Torri traliccio Power lift

Fondale Bianco in pvc

Canaline passacavo

4 Pedane 2×1 m

Rivestimento palco in fustagno nero oscurante

Totale :€ 40.000,00 + I.V.A. 20%

Deliberazione della Giunta Comunale

UFFICIO PROPONENTE GIUNTA COMUNALE

SERVIZIO INTERESSATO FINANZIARIO

OGGETTO:

LEGGE REGIONALE N. 16/1985 – APPROVAZIONE PROGRAMMA MANIFESTAZIONI – RICHIESTA FINANZIAMENTO ALL’AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO

NOTA ESPLICATIVA PER IL CITTADINO:

Ai sensi dell’art. 49 del D. lGs. 267/00, sulla proposta deliberazione i sottoscritti esprimono il parere di cui al seguente prospetto:

IL RESPONSABILE

DEL SERVIZIO

INTERESSATO

Per quanto concerne la regolarità tecnica esprime parere:

FAVOREVOLE

Data 16.02.2012 Il Responsabile

F.to Arch. Nicola Carnuccio

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

FINANZIARIO

Per quanto concerne la regolarità contabile esprime parere:

FAVOREVOLE

Data, 16.02.2012 Il Responsabile

F.to Rag. Alberto Mazza

DATA DELLA SEDUTA

Ordine del Giorno Numero

DETERMINAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

16.02.2012

3

Unanimità Favorevole

D.L.vo 18/08/2000, n. 267 art. 49

UFFICIO FINANZIARIO

Si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica.

f.to Il Responsabile dell’Area

Rag. Alberto Mazza

D.L.vo 18/08/2000, n. 267 artt. 49 e 153

Si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità contabile

Si attesta che per l’impegno assunto esiste la copertura finanziaria

f.to Il Responsabile dell’Area

Rag. Alberto Mazza

Il presente verbale viene letto, approvato e sottoscritto come segue:

IL SINDACO IL SEGRETARIO COMUNALE

f.to Arch. Giuseppe Tedesco f.to Dott. Paolo LO MORO

___CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE________________

Il sottoscritto Segretario Comunale, visti gli atti d’ufficio, certifica che copia della presente delibera, ai sensi dell’art. 124 del D. L.vo n. 267/2000 e ai sensi dell’Art. 32, Legge 69/2009, Commi 1 e 5, viene pubblicata, a decorrere dalla data odierna e per 15 giorni consecutivi, all’Albo Pretorio dell’Ente sul sito Comunale raggiungibile al seguente indirizzo: www.comune.guardavalle.cz.it, e che, contestualmente gli estremi dell’atto sono stati trasmessi ai Capigruppo Consiliari con nota Prot. n. 940 ai sensi dell’Art. 125 del D. L.vo n. 267/2000.

Guardavalle, Lì 28.02.2012

IL SEGRETARIO COMUNALE

f.to (D.ssa Francesca ROTIROTI)

Dichiarazione di Esecutività

Si attesta che la presente delibera diventerà esecutiva in data 28/02/2012

In quanto non soggetta a controllo preventivo di legittimità, ai sensi dell’art. 134, comma 3 del D. L.vo n. 267/2000

Guardavalle, Lì 28 Febbraio 2012

IL SEGRETARIO COMUNALE

F.to (D.ssa Francesca ROTIROTI)

________________________________________________________________________

E’ copia conforme all’originale e si rilascia per uso amministrativo d’ufficio.–

Guardavalle, Lì, 28.02.2012

IL SEGRETARIO COMUNALE

D.ssa Francesca ROTIROTI

Leggi, stampa o scarica il documento originale: DELIBERA_GC_14_LEGGE_REGIONALE_13_1985_RICHIESTA_F

Fonte:  alboguardavalle.asmenet.it