vigili del fuoco29.12.2009 – Prosegue la scia d’incendi a Guardavalle. Stavolta a andare in fiamme è una peugeot 207, che era parcheggiata nel borgo antico del piccolo centro del basso jonio. Le fiamme si sono propagate velocemente, trasformando l’auto in un cumulo di cenere. I vigili del fuoco del vicino distaccamento di Soverato, prontamente giunti sul posto, si sono limitati a spegnere il rogo, senza riuscire a salvare l’automobile. L’autovettura risulta di proprietà di una casalinga del luogo e non sarebbe assicurata contro l’incendio. Indagini sono in corso da parte dei carabinieri della locale stazione agli ordini del maresciallo Valter Francesco Crugliano, insieme ai colleghi della compagnia di Soverato, diretta dal capitano Emanuele Leuzzi. Stando alle prime indiscrezioni, sembra che non si tratti di un incendio doloso, anche se i militari stanno indagando su più fronti per fare chiarezza sull’a c c a d uto. In ogni caso, i carabinieri escluderebbero al momento che l’episodio della scorsa notte e gli altri incendi di auto e del ristorante dei giorni scorsi, possano essere legati da un filo conduttore. L’attività investigativa, che non si fermerà neanche durante i giorni di fine anno, si snoderà su più fronti, a partire da quello della malavita organizzata del luogo per poi proseguire con una serie di posti di controllo lungo il territorio di competenza. (c.b.)

Gazzetta del Sud del 29.12.2009

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 9 = settanta due