I devastatori sono passati all’attacco la notte scorsa. Rubati 200 mt di tubo e 4 bracci docce montate nei giorni scorsi, da sud a nord, sulla spiaggia di Guardavalle. Docce posizionate  sotto la pineta e persino sulla spiaggia in località Borgorosso.

L’episodio è venuto alla luce stamattina, ad accorgersene i ragazzi addetti al servizio di raccolta rifiuti nel corso della loro attività giornaliera.

Portati via tubi, docce e raccordi, in ogni caso i ladri hanno avuto quanto meno l’attenzione di bloccare la fuoriuscita di acqua dopo aver rubato il tutto, strozzando il tubo in gomma con del ferro filato.

L’impianto, già messo a punto da inizio stagione,  garantiva un servizio in più e, peraltro, gratuito ai bagnanti. Sul posto, ci è stato riferito, si è recato il Commissario Straordinario Dott. Campini per i dovuti provvedimenti di competenza.

Questo raid vandalico è un atto ignobile verso la comunità locale. Le spese degli interventi necessari alla riparazione del danno peseranno sull’intera collettività.

Qualche giorno fa, invece, è stata rotta una delle panchine posizionate sul lungomare.

Ci auguriamo che il Comune di Guardavalle, tramite i Commissari Straordinari, possano disporre nel più breve tempo possibile la risistemazione di tutto ciò che è stato vandalizzato.

 In questa realtà diventa sempre più difficile rendere Guardavalle una cittadina con standard qualitativi migliori.