Si è svolto a Guardavalle Superiore presso i locali del Centro Sociale Anziani il convegno organizzato dal Circolo del Partito Democratico locale dal titolo “L’Italia Giusta riparte dagli Enti Locali”.

Presenti all’incontro Nicola Bartolo, Segretario del Circolo PD a Guardavalle che ha aperto i lavori, l’Avvocato Pino Pitaro, Sindaco di Torre Ruggero, che sta curando il riscorso al Tar contro il Dissesto Finanziario del Comune, il Prof. Pino Soriero, docente del Polo di Scienze Giuridiche dell’Università Magna Graecia di Catanzaro nell’ambito della cattedra di Storia dell’Intervento Pubblico nell’Economia del Mezzogiorno e candidato al Senato nella lista del Partito democratico,  Doris Lo Moro, candidata al Senato per le elezioni del 24 e 25 febbraio 2013 e Alfredo D’Attorre, commissario regionale del Pd, candidato alla Camera.

Nel presentare e salutare gli ospiti Nicola Bartolo ha detto che “ancora una volta andiamo a votare con una legge elettorale assurda che oltre ad impedire ai cittadini di scegliere i propri rappresentanti, rende difficile una maggioranza omogenea nei due rami del Parlamento“. Il Segretario del PD ha poi parlato del “dissesto finaziario approvato dal Commissario Prefettizio con delibera dell’8 gennaio 2013.”. “Credo che a nessuno dei guardavallesi – prosegue Bartolo – sfugge lo stato in cui versa il nostro comune; lo stato in cui è stato lasciato dall’amministrazione di centro-destra dimissionaria.

A nulla valgono le false scuse di aver trovato un comune pieno di debiti. Chi si candida per governare una realtà complessa come quella guardvallese non può fare come il capitano Schettino ed abbandonare la nave, lasciare che le liti interne abbiano il sopravvento, lasciando il paese in balia di stesso“. Alla fine del suo intervento il Segretario cittadino del PD si scusa con i presenti per aver toccato, in questo contesto, i problemi di Guardavalle i quali, secondo Bartolo, sono temi che bruciano.

L’Avv. Pino Pitaro che sta curando il ricorso per il dissesto finanziario al comune sottolinea che, secondo lui, “sembra un po frettolosa questa deliberazione di dissesto, perchè non c’è nessuna procedura contraddittoria della Corte dei Conti”, inoltre sottolinea le “evidenti conseguenze dovute al dichiarato dissesto”.

. 

Pino Soriero ha avuto parole di elogio per l’ex sindaco Antonio Tedesco e per Alfredo Lancellotti ed afferma che “bisogna rivendicare con forza e con orgoglio la qualità del governo espressa sempre dal PD  a Guardavalle, quando il comune di Guardavalle con Antonio Tedesco e ancor prima con Alfredo Lancellotti è stato uno dei comuni guida di un buon governo, di un metodo di governo positivo, costruttivo risolutivo di importanti questioni“.

.

Per Doris Lo Moro “un amministratore si misura sui risultati, l’amministrazione è un qualcosa che richiede capacità, fatica, abnegazione e capacità di stare giorno dopo giorno a stare dietro a perseguire l’interesse pubblico”.

.

L’incontro è stato chiuso dal candidato alla Camera Alfredo D’Attorre che ha parlato della politica nazionale e della gestione politica della Regione Calabria. Concludendo tracciando  la linea e i progetti del Partito Democratico per queste elezioni nazionali di Camera e Senato.