Misure eccezionali volte a contrastare la diffusione del contagio da Covid-19 e a fronteggiare la situazione emergenziale quelle attuate dalla Commissione Straordinaria del Comune di Guardavalle.

Prima un breve riepilogo dei giorni trascorsi riguardo le ordinanze indirizzate a  soggetti a cui viene imposto, dalla Commissione Straordinaria, la misura della quarantena obbligatoria per 10 giorni, comunque fino ad esito di tampone molecolare al termine del periodo di isolamento, con sorveglianza attiva da parte del Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Catanzaro:

  • martedì 6 aprile 2021: pubblicate 26 ordinanze di cui 14 a soggetti positivi e 12 per contatto con positivi;
  • mercoledì 7 aprile 2021: pubblicate 8 ordinanze;
  • giovedì 8 aprile 2021: pubblicate 16 ordinanze di cui 8 a soggetti positivi e 8 per contatto con positivi
  • lunedì 12 aprile 2021: pubblicate 5 ordinanze

Quest’oggi all’Albo Pretorio (Link) del Comune di Guardavalle (Cz) sono in visione altre 9 ordinanze, datate 13 aprile 2021,  che, come quelle sopra in elenco, dispongono la quarantena obbligatoria per 10 giorni.

La Commissione Straordinaria che da deciso di adottare in via cautelativa idoneo provvedimento a tutela della salute pubblica e cioè la misura della quarantena obbligatoria.

Al momento, visti i comunicati  della Commissione Straordinaria rivolti ai cittadini,  sembra  che su 64 soggetti obbligati alla quarantena solo 20 risultano positivi.

Visto che i numeri sono in salita riteniamo utile precisare come si diffonde il Virus:

SARS-CoV2 viene trasmesso principalmente tramite droplet e aerosol da una persona infetta quando starnutisce, tossisce, parla o respira e si trova in prossimità di altre persone. Il virus è stato anche isolato dalle feci di casi infetti, indicando che anche la trasmissione fecale-orale potrebbe essere una via di infezione. Le goccioline possono essere inalate o possono poggiarsi su superfici, con cui altri vengono a contatto e vengono, quindi, infettate toccandosi il naso, la bocca o gli occhi. Il virus può sopravvivere su superfici per poche ore (rame, cartone) fino a un certo numero di giorni (plastica e acciaio inossidabile). Tuttavia, la quantità di virus vitale diminuisce nel tempo e potrebbe non essere sempre presente in quantità sufficiente da causare l’infezione.

Il periodo di incubazione per COVID-19 (cioè il tempo che intercorre tra l’esposizione al virus e l’insorgenza dei sintomi) è attualmente stimato tra uno e 14 giorni.

È noto che il virus può essere trasmesso quando le persone infette presentano sintomi come la tosse. Una persona infetta può anche trasmettere il virus fino a due giorni prima che si manifestino i sintomi; la portata con cui tali infezioni asintomatiche contribuiscono alla trasmissione non è attualmente chiara.

Questo è il motivo per cui è essenziale lavarsi correttamente e regolarmente le mani con acqua e sapone o con un prodotto a base alcolica e pulire frequentemente le superfici. (Ministero della Salute)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto × = 8