Malaspina ContributiTra qualche settimana l’inizio delle riprese del corto “Malaspina….senza pietà”, progetto cinematografico ideato e prodotto dall’Associazione Culturale “MaryWebEventy”.

In attesa dell’avvio dei lavori, MaryWebEventy ritiene opportuno presentare l’iniziativa ai cittadini, alle forze politiche e a quanti desiderano conoscere la storia e tutto ciò che ruota intorno a questa produzione.

Grazie alla disponibilità sempre dimostrata nei confronti dell’Associazione da parte dell’Amministrazione Comunale, l’incontro si terrà venerdì 3 giugno 2016 con inizio alle ore 18.30 presso la Sala Consiliare di Guardavalle (Cz), dove oltre alla descrizione del progetto “Malaspina” saranno presentati gli attori che, lo ricordiamo, è gente comune che ha partecipato alle selezioni.

Alla riunione è stata invitata ufficialmente l’Amministrazione Comunale e tutte le forze politiche, le Associazioni presenti sul territorio, la cittadinanza, ecc.

Il cortometraggio “Malaspina…..senza pietà” , che sarà girato e ambientato sulla Costa Jonica catanzarese e maggiormente in un paese dell’entroterra denominato “Trevalli” (nome di fantasia) è tratto da una storia completamente inventata che non rispecchia assolutamente la realtà del posto (infatti non si tratta di un documentario ma è tutta finzione) e pertanto ogni riferimento a persone/o cose, se ci dovesse essere, sarà puramente casuale.

Locandina con Sponsor dOC

Gli attori, circa 50, saranno persone del luogo, alcuni alla prima esperienza di recitazione. Il film sarà ambientato in un contesto caratteristico di un paesino dell’entroterra calabrese, scenario ideale di storie tipiche del sud.

All’interno del video saranno trattati anche problemi importanti ed attuali, tra gli altri, la violenza sulle donne e la disoccupazione giovanile.

I produttori sono convinti che questo progetto potrebbe essere di sostegno per alimentare la cultura del cinema nella zona e potrebbe, perché no, anche diventare un richiamo turistico per una zona con immense bellezze naturali, architettura storica e tipica dei nostri paesi, belle tradizioni, anche religiose, e con una popolazione molto ospitale.

“Confidiamo – sottolinea la produzione – in un valido aiuto di quanti hanno a cuore questo progetto cinematografico con finalità culturali e turistiche.

Il film sarà prodotto con la piattaforma di “Finanziamento collettivo” che è un modello di raccolta fondi comuni, legato a progetti artistici e/o creativi, diventato molto popolare su internet negli ultimi anni.

“A tal proposito – riferisce un responsabile dell’Associazione – all’esterno dei locali dove si svolgerà la presentazione vi sarà un punto di raccolta fondi che servirà appunto a coprire le varie spese. I fondi raccolti con questa campagna di adesione, ci tiene a far sapere la produzione, copriranno i costi di realizzazione e di tutto ciò che riguarda il corto. MaryWebEventy ha intrapreso questa iniziativa senza alcun fine di lucro e della cifra raccolta non tratterrà nulla. Ringraziamo anticipatamente per il vostro supporto e il vostro aiuto economico.”

Chi vuole sostenerci, anche dall’estero, lo può fare anche tramite le nostre coordinate postali.

Intestatario: Lanciano Maria – Codice IBAN: IT82G0760116500001024686832 –

Codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX – Per info: Cell e Whatsapp 327 3645211

L’Associazione MaryWebEventy, si impegna sin da adesso a consegnare ai Sostenitori che avranno versato un contributo superiore a Euro 15,00 un Cd con le foto più belle scattate nel corso della registrazione. I nomi dei sostenitori e il contributo versato saranno resi pubblici tramite i nostri canali sul web (Facebook, CostaJonicaWeb.it, Twitter, ecc).

In poche parole “La Storia” …..: Don Peppino Santacaterina è un anziano Padrino della ‘Ndrangheta che vive in un paesino della Calabria che si chiama Trevalli (nome di fantasia) che tiene le fila di una grande “Famiglia”, con collegamenti non solo in tutta la Calabria, ma anche in Sicilia e negli Stati Uniti. A rompere gli equilibri di questa bella cittadina arriva un ragazzo, nato e vissuto in questo paese, che dopo la morte del padre, avvenuta per mano di Don Peppino, si trasferisce , per motivi di lavoro in altra città. Qui diventa parte integrante di un’altra “Famiglia” e ricopre una posizione di tutto rispetto. Il suo ritorno al paese crea non poco scompiglio…………

 Gli effetti speciali (trucchi con effetti speciali sugli attori) saranno curati da Teresa Menniti e Muryel Orefice, professioniste del settore che provengono dalla A.D.A.P. (Accademia delle Arti e Professioni) di Cosenza che ringraziamo per l’impegno di tempo e prodotti vari.

 Elenco parziale degli attori:

Nome e Cognome

Interpretazione

1

Menniti Bertoldo

Don Peppino Santacaterina

2

Maria Assunta Menniti

Figlia Don Peppino

3

Rita Pipicelli

Rita – Moglie Don Peppino

4

Amalia Lanciano

Emy – Nipote Don Peppino

5

Francesca Soverino

Francesca – Ragazza corteggiata

6

Gualtieri Simone

Simone – Ragazzo Francesca

7

Ilario Sorgiovanni

Ilario – Fratello Don Peppino

8

Davide Perronace

Davide – Uomo Milanese

9

Mimmo Borrello

Giuliano “Il Milanese”

10

Ussia Domenico

Mimmo – Uomo Milanese

11

Giuliano Lanciano

Fratello Don Peppino

12

Marino Nunzio

Clan Milanese

13

Marino Nicola

Clan Milanese

14

Geracitano Agostino

Fratello Don Peppino

15

Cherubino Francesco

Autista Don Rocco

16

Francesca Campagna

Amica con Emy

17

Giovanna Rullo

Ragazza Violentata

18

Fragomeli Vincenzo

Clan Don Peppino

19

Angelo Carioti

Ragazzo acquisito Milanese

20

Maurizio Vasile

Clan Don Peppino

21

Quaranta Pasquale

Assessore

22

Menniti Rita

Infermiera Ambulanza

23

Galati Giuseppe

Uomo Don Peppino

24

Gagliardi Rocco

Boss di Pinacanica

25

Tedesco Antonia

Mamma ragazza violentata

26

Marino Francesca

 Carabiniere

27

Campagna Francesca

 Amica Emy

28

Miluso Santo

Don Santo Davoli

29

Parrino Nicola

 Malavita

30

Francesco Battista

Genero di Don Peppino

31

Fraietta Antonella

32

Menniti Sergio

33

 Maria Lanciano

 Giornalista

34

 

35

 

36

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette × 1 =