riprese videoApprovato il Regolamento per la Disciplina delle riprese Audio-Video dei lavori del Consiglio Comunale. La seduta è del 18 febbraio ma la notizia è stata diffusa solo ieri tramite il sito istituzionale.

Questo il sunto dei lavori: << Il Presidente apre la discussione sul punto all’Odg dando la parola al consigliere comunale Campagna, il quale illustra a brevi linee il contenuto del Regolamento.

Prende la parola il consigliere di minoranza Montepaone il quale, preliminarmente, comunica che gli è stato dato preavviso telefonico da parte del Sindaco della convocazione del Consiglio Comunale per esaminare due punti, tra cui la nomina del Revisore, mentre la convocazione è stata fatta per sei, per cui invita per le prossime volte ad essere più chiari e precisi, anche se sul punto all’odg non si dichiara contrario.

Tuttavia propone la modifica in alcune parti del Regolamento all’esame del Consiglio. In particolare occorrerebbe specificare che nessuna ripresa può sostituire l’obbligatorietà della registrazione istituzionale ed ufficiale del Consiglio Comunale ed inoltre in merito all’art. 4 commi 8 e 9 propone che sia il Consiglio competente a decidere sulla non ammissione alle riprese in caso di violazione delle norme regolamentari e non il Sindaco, accorpando i due commi in uno. Propone inoltre di dare ampia diffusione della possibilità offerta con l’approvazione del presente Regolamento alle emittenti locali per dare loro la possibilità di poter fare le riprese.

Il Presidente del Consiglio invita il Segretario Comunale ad apportare allo schema di Regolamento le modifiche richieste dal consigliere Montepaone.

 Il Consiglio in considerazione

• che è necessario informare tutti i presenti della diffusione delle immagini, anche attraverso affissione di avvisi chiari e sintetici, e osservare poi una particolare cautela per i dati sensibili, per i quali si deve rispettare rigorosamente il principio di stretta necessità ed evitare in ogni caso di diffondere dati idonei a rivelare lo stato di salute;

• visto il parere dell’11 marzo 2002 con cui l’Autorità Garante della Privacy, nel ribadire la possibilità di effettuare riprese video e diffusione delle sedute dei consigli comunali, ha individuato nel regolamento comunale la sede idonea a disciplinare modalità e limiti di pubblicità delle sedute;

• vista la necessità di provvedere a dotare l’Ente di un Regolamento che disciplini l’attività di ripresa audiovisiva e diffusione delle sedute del Consiglio Comunale;

• che nella presente proposta di deliberazione viene reso il solo parere di regolarità tecnica in quanto l’atto medesimo non comporta impegno di spesa o diminuzione di entrata ai sensi dell’art. 49, comma 1, del D.Lgs. 267/2000;

Con voti favorevoli unanimi, espressi per alzata di mano, delibera di approvare il Regolamento Per la Disciplina delle Riprese Audio-Video delle Sedute del Consiglio Comunale .

Regolamento-riprese-audio_video-Comune-Guardavalle.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 7 = dodici