montepaone nicolantonio png

Il consigliere di minoranza Nicolantonio Montepaone inoltra, in data 17 marzo c.a., al Sindaco di Guardavalle Giuseppe Ussia ben due interrogazioni con risposta scritta, divenute pubbliche. Una relativa alla vendita di un immobile di proprietà del comune e l’altra inerente la convocazione dei creditori per proporre delle transazioni sulle somme dovute dall’Ente.

Nella prima il consigliere scrive che “la precedente amministrazione guidata da Giuseppe Tedesco aveva approvato in consiglio il piano di alienazione di alcuni beni di proprietà comunale e che, successivamente, l’attuale amministrazione, con delibera n. 10 del 31.07.2013, ha provveduto alla revoca. L’ammistrazione in carica, con avviso pubblico dell’Ufficio Tecnico, n. 945 del 27 febbraio 2014 ha pubblicizzato la vendita dell’Ex Casermetta in località Elce della Vecchia” (vedi ns articolo: Guardavalle (Cz). Il Comune intende vendere l’Ex Casermetta di Elce della Vecchia. Entro il 15 marzo le offerte.).

Per quanto sopra l’esponte politico della lista “Guardavalle nel Cuore” chiede al primo cittadino “di sapere chi ha dato disposizione all’Ufficio Tecnico di procedere alla vendita del suddetto immobile” ed inoltre “se il Sindaco non ritenga opportuno di interrompere la procedura di vendita che appare un’operazione poco trasparente e mirata a favorire qualcuno”.

Montepaone desidera conoscere, inoltre “quando si procederà alla rielaborazione del nuovo piano di alienazione per come deliberato dal Consiglio Comunale.

Nella seconda interrogazione il Consigliere Nicolantonio Montepaone chiede:

  • quale criterio sarà adottato per attuare la transazione viste le 230 posizioni debitorie
  • le percentuali e tempi di pagamenti
  • con quali fondi si intendono pagare i debiti che sono fuori bilancio
  • se a seguito dell’approvazione della delibera di annullamento del dissesto finanziario si è proceduto a comunicare ai creditori la nuova situazione finanziaria del comune.

Ci teniamo a precisare che il Sindaco ha 30 giorni di tempo per dare la risposta.   Copia della risposta è trasmessa al Presidente del Consiglio, il quale, su richiesta dell’interrogante, fa pervenire ai Consiglieri Comunali copia della stessa. In caso di mancata risposta, il Presidente del Consiglio inserisce all’ordine del giorno l’interrogazione per la trattazione nella prima seduta consiliare immediatamente successiva, dando facoltà al Consigliere di illustrare il contenuto dell’interrogazione.

2 pensiero su “Guardavalle (Cz), il Consigliere di minoranza Nicolantonio Montepaone interroga il Sindaco Ussia.”
  1. Bravo Nicò per affrontare i problemi del paese non esiste solo il consiglio comunale, hai fatto una cosa che, se non erro, a Guardavalle non aveva mai fatto nessuno. Ti ho votato e mi fa felice sapere che l’opposizione sa fare politica. L’amministrazione attuale la dovresti interrogare su diversi altre argomentazioni ad iniziare dalla “trasparenza” cavallo di battaglia della campagna elettorale del sindaco Ussia. Basta andare all’albo pretorio del sito per vedere quante cose non vengono pubblicate. Provate ad andare sui siti dei paesi vicini e vi rendete conto cosa significa trasparenza, fanno sapere alla cittadinanza la più piccola spesa. Perchè questo deve essere negato ai guardavallesi? Nicò non ti fermare continua così. Speriamo che il sindaco risponda al più presto, non vedo l’ora di leggere quello che ha da dire. Ciao.

  2. questo articolo mi piace…….. e bravo il nostro nicolino , così si deve comportare un politico nel pieno rispetto di quanti lo hanno votato. Ma non si parla più della differenziata qualcuno sa qualcosa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− due = 0