IMG_6953A Guardavalle, presso l’agriturismo Fassi, si è conclusa domenica l’XI^ edizione del Palio del Ciuccio. A vincere, anche quest’anno, è stato il ciuccio “Rondello”, cavalcato da Nicola Fraietta, per la contrada di “Vajuni e Franci”, una vittoria più che meritata, Rondello “galoppa” come un cavallo”.

“Vajuni e franci” ha avuto la meglio sulle altre cinque contrade di Guardavalle Darumara, Parmara, Casaleju, Santu Roccu e Calvario, che hanno superato le selezioni e partecipato alla gara finale domenica sera.

Molta partecipazione di pubblico proveniente da ogni parte della Calabria ed anche oltre i confini della stessa regione.

IMG_6399Il Palio di Fassi ha riaffermato l’importanza di un evento molto apprezzato nel comprensorio, una rivisitazione storica della nostra tradizione contadina che aggrega le famiglie fornendo loro quattro giornate di puro divertimento.

Nel corso delle giornate del palio gli intervenuti hanno avuto la possibilità di assistere ai concerti di Cosimo Papandrea, Ciccio Nucera e a conclusione, la serata di domenica, gli Almafolf.

Albero della Cuccagna
Albero della Cuccagna

Il pomeriggio della giornata conclusiva, cioè domenica 6, ha avuto inizio con l’ormai puntuale corteo storico, che dal Museo Pietra Rotta ha visto sfilare i partecipanti del palio sino alla pista dell’agriturismo. Numerosi i giochi in cui si sono sfidati i componenti delle squadre, dalla gara delle dame, che le ha viste impegnate nel trasporto di una “cortara” piena d’acqua in testa, all’antichissima corsa coi sacchi, alla gara dei mangiatori di pasta, al gioco “Rompere la pignatta”, la gara delle oche, la gara con la botte, tiro alla fune ed all’attesissimo scivoloso “Palo della cuccagna”, forse il gioco più atteso dopo la corsa dei ciucci.

I giochi sono stati alternati alle esibizioni spettacolari dei gruppi storici e folcloristici. Si sono esibiti, inoltre, gli sbandieratori, i giocolieri, i mangiatori di fuoco e gli archibugieri del gruppo Brancaleone di Barletta insieme alle danzatrici del ventre ed al domatore di serpente che con i loro spettacoli hanno incantato il pubblico.

IMG_5842
I fratelli Mari e Mimmo Guido

Organizzatrice dell’evento la famiglia Guido di Guardavalle che, tra le altre cose, vuole portare avanti la produzione di latte d’asina.

Questo progetto è stato meglio esposto nel corso del convegno che si è tenuto presso il museo Pietrarotta venerdì pomeriggio.

Dopo la gara dei “Ciucci” e la relativa premiazione dei vincitori, in questo caso la squadra “Vajuni e Franci” con Rondello cavalcato da Nicola Fraietta, vi è stato a chiusura della manifestazione il consueto spettacolo del “Ballo del Ciuccio”, spettacolo di fuochi con il sottofondo della tarantella.

Video.

Gallerie su Facebook:

Galleria fotografica: