poveroIl Sindaco di Guardavalle (Cz) Giuseppe Ussia ha emanato una nota con la quale rende noto che: <<La Regione Calabria e l’Assessore alle Politiche Sociali hanno presentato il progetto di intervento di credito sociale “micro finanza come strumento di contratto alla povertà assoluta”, assunto con la Delibera di Giunta del 11/09/2013 in favore delle famiglie che vivono situazioni temporanee di disagio. Possano beneficiare di questo intervento le famiglie calabresi. Verranno erogati finanziamenti a favore di persone fisiche appartenenti a nuclei familiari residenti in Calabria che versano in condizione di vulnerabilità e temporanea condizione di difficoltà finanziaria, per un importo massimo di 10 mila euro, per l’acquisto di beni e servizi primari. Questi prestiti si propongono di consentire alle famiglie residenti nel territorio della regione di soddisfare le esigenze connesse a condizioni temporaneo di disagio concernente esigenze abitative, di tutela della salute o attinenti ai percorsi educativi e di istruzione o alla realizzazione di progetti di vita familiare, volti a sviluppare e migliorare condizioni sociali, economiche e lavorative delle famiglie stesse. La restituzione delle agevolazioni, a cui viene applicato un tasso di interesse pari all’1%, dovrà avvenire entro cinque anni. Il requisito per l’accesso al credito sociale è determinato dal possesso di un reddito familiare complessivo lordo non superiore a 15 mila euro, e fino a 30 mila euro sulla base della composizione del nucleo familiare calcolato sull’ultima dichiarazione dei redditi

LO SCHEMA DI DOMANDA E’ REPERIBILE SULL’ALBO PRETORIO DEL COMUNE DI GUARDAVALLE – AREA BANDI O PRESSO LA SEDE COMUNALE – SETTORE SERVIZI SOCIALI.

Decreto n.2558 DEL 07/03/2014 POR CALABRIA FSE 2007/2013 – Asse II Occupabilità – Obiettivo Specifico “F” “Ob. Operativo “F1-” Approvazione Avviso Pubblico per l’accesso al credito sociale a favore di coloro che versano in situazioni di temporanea difficoltà economica.>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


3 − = uno