Domani sabato 20 novembre alle ore 17:00 presso l’Aula Consigliare del Comune di Guardavalle, in occasione della presentazione del libro “Le piccole étoiles e la pandemia” scritto a quattro mani dalla Giornalista Publicista ed attivista Genny Pasquino e Vanessa Renda, appassionata di Danza e laureata in Scienze Motorie presso l’Università Magna Grecia di Catanzaro, si  prende spunto per dare vita ad un convegno, con esperti del settore, dal titolo “Adolescenza e Pandemia“.

Un progetto che mette insieme due grandi passioni: i libri e la danza.  La danza come un libro, dicono Pasquino e Renda, racconta, trasmette storie e desideri. Nelle pagine che lo compongono ci sono sentimenti e stati d’animo di un gruppo di piccolissime e giovanissime ballerine, confuse ma con tanta voglia di ritornare a danzare.

I saluti istituzionali sono stati affidati al Dott. Umberto Campini, componente della Commissione Straordinaria del Comune di Guardavalle.

Interverranno, inoltre:

  • Valerio Mazza, Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo “A. Moro” di Guardavalle;
  • Dott.ssa Mariarita Notaro, Dirigente Psicologa Serd Soverato ASP di Catanzaro;
  • Dott.ssa Carmen Tropiano, Psicologa;
  • Dott. Vincenzo La Rocca, Responsabile politiche Sociali Unione dei Comuni;
  • Dott. Ernesto Francesco Alecci, Sindaco di Soverato (Cz) e Consigliere Regionale;
  • On. Nicola Carè, Deputato della Repubblica;
  • On. Dalila Nesci, Sottosegretario di Stato per il Sud e la Coesione Territoriale.

Abbiamo chiesto a Genny Pasquino: “Come nasce l’idea del libro e quale il contenuto?”

<<Durante la prima e rigida chiusura legata alla diffusione covid, ho proposto alla maestra Vanessa Renda di coinvolgere le sue allieve in un progetto che mette insieme la danza e la scrittura. Due modalità cui esprimere e condividere emozioni. Non potendo utilizzare il corpo avrebbero potuto trasferire le loro sensazioni su un foglio, un messaggio wathsapp, un vocale o un video messaggio.

Dalla collaborazione tra l’ ASD Giada e la biblioteca dei piccoli del Centro di aggregazione sociale di Guardavalle Marina, è nato questo libro che dà voce alle bambine e alle adolescenti, alle prese con l’esperienza della pandemia. Simbolicamente tutti gli adolescenti e le adolescenti private della possibilità di fare attività sportive, artistiche e aggregative. Perché noi abbiamo bisogno dell’arte e delle relazioni umane per affrontare le sfide della vita. Lo si evince dalla tenerezza dei contributi raccolti.>>

Il resto lo possiamo acquisire recandoci domani presso la sala consiliare del comune di Guardavalle.  Obbligo di Green Pass

Lascia un commento