elezionisicilia1241imgA Guardavalle, a distanza di due anni dalle ultime elezioni, tra poco più di due mesi si tornerà alle urne per eleggere i nuovi amministratori. In considerazione di quanto avvenuto a livello nazionale per le politiche, più persone da noi interpellate, cominciano a prevedere qualche cambiamento di rotta. Ma chi sarà il nuovo sindaco? Vediamo al momento cosa sta avvenendo politicamente a Guardavalle che, ricordiamo, è un Comune Commissariato e dove è stato deliberato, nel mese di Gennaio 2013,  il dissesto finanziario.

PD1Gli iscritti e i simpatizzanti al Circolo PD locale si sono riuniti in data 15 marzo e nella stessa riunione hanno deciso il nome del proprio candidato a sindaco: Giuseppe Ussia (detto Pino). Il candidato PD svolge le mansioni di infermiere coordinatore presso l’Ospedale di Soverato, é Dirigente dell’F.C.Guardavalle, è stato assessore e vice-Sindaco, dal 1997 al 2001 e dal 2006 al 2011, nella Giunta guidata dal Dott. Antonio Tedesco. Al momento non si conoscono i nominati degli altri componenti della lista.

 

Nella stessa giornata della suddetta riunione, circola per Guardavalle un documento diffuso dal “Comitato 26 Maggio” datato appunto 15 marzo 2013. Ecco di seguito il contenuto integrale del documento reso pubblico:

<<Il 26 Maggio si tornerà a votare per l’elezione del Sindaco e del Consiglio del Comune di Guardavalle. Sono passati appena due anni dalle ultime elezioni e Guardavalle si trova senza Amministrazione. La maggioranza eletta nel 2011 non ha retto di fronte ai problemi del nostro paese, il Sindaco si è dimesso lasciando il paese alla gestione commissariale. I problemi per Guardavalle sono tanti, molti di non facile soluzione, ma chi deve gestire la cosa pubblica ha l’obbligo di impegnarsi per dare soluzioni0.

Molti degli Amministratori precedenti hanno sempre sostenuto che bisognava fronteggiare la grave situazione tentando di dare risposte sostenibili evitando tra l’altro il DISSESTO . Siamo Convinti che la situazione economico-finanziaria del Comune sia grave, siamo certi che i debiti ci sono, siamo coscienti che bisognava tentare tutto il possibile per scongiurare la dichiarazione di dissesto del Comune, ma siamo altrettanto consapevoli che mai nessuna proposta concreta è pervenuta al fine di scongiurare tale situazione.

I Problemi per Guardavalle sono aumentati, il dissesto ha peggiorato la già grave situazione economica delle famiglie Guardavallesi . Chi andrà ad amministrare Guardavalle da Maggio in poi avrà il duro compito di dare le risposte che i cittadini si aspettano . Guardavalle ha bisogno di una Amministrazione Forte, Ampia, che abbia il consenso ed il sostegno della popolazione per fronteggiare la grave situazione . Noi, comitato 26 Maggio, riteniamo che bisogna puntare ad un programma di pochi punti essenziali che possano dare una svolta al nostro paese. Sappiamo quali sono le emergenze che preoccupano i cittadini e riteniamo di poter dare il nostro contributo alle soluzioni.

La nuova Amministrazione dovrà perseguire questi obiettivi :

  1. Creare le condizioni per migliorare la vivibilità in Paese, in Marina ed in Montagna;
  2. Attivare tutto quanto necessario per frenare l’esodo del centro storico recuperando il patrimonio edilizio esistente;
  3. Puntare sulle risorse e sulle attività agricole, artigianali e turistico-ricettive per migliorarne le condizioni e favorire la nascita di nuovi posti di lavoro ed occupazione ;
  4. Migliorare la viabilità interna ed interpoderale del territorio comunale ;
  5. Migliorare con interventi strutturali le reti idriche e fognarie, risparmi sui consumi ;
  6. Puntare su Politiche comprensoriali per favorire la gestione dei servivi associati con altri enti comunali e sub comunali ;
  7. Promuovere iniziative che puntano a favorire la partecipazione dei giovani, delle donne, degli anziani e delle associazioni del volontariato, attività culturali e ricreative ;
  8. Promuovere Iniziative mirate per la lotta all’evasione, impegno per l’affermarsi della Democrazia e della Legalità.

Il comitato 26 Maggio propone un progetto che punta a dare sollievo alla comunità Guardavallese, la proposta viene rivolta direttamente ai cittadini, alla società civile, alle associazioni, ai partiti politici, a tutti coloro i quali ritengono di poter dare il proprio contributo ad affrontare la crisi in cui versiamo . Il comitato è aperto al confronto ed alla collaborazione con tutti coloro che non intendono fare gli indifferenti di fronte alla grave situazione del paese. Chiediamo pertanto ai cittadini Guardavallesi di non essere indifferenti e di sostenere il nostro progetto affinché il paese in cui tutti crediamo possa risollevarsi dall’attuale crisi . Il Comitato Promotore : Purri, Aiello, Alcaro, Amato, Barletta, Fiorenza, Franco, Galati, Garzaniti, Geracitano, Guido, Iorfida, Menniti, Passarelli, Petrolo, Ranieri, Riitano, Riitano, Vetrano.>>

pdl logoIntanto il Popolo della Libertà, Circolo di Guardavalle Marina ha programmato, presso la propria sede per giovedì 21 marzo alle ore 18.00,  un’assemblea degli iscritti e dei simpatizzanti per discutere delle “Elezioni amministrative 26 e 27 maggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ due = 5