Gli assessori regionali Giacomo Mancini ed Antonio Caridi hanno effettuato un sopralluogo sulla costruenda strada a scorrimento veloce “Gallico – Gambarie”, con il “rapporteur” dell’Unione Europa Andrea Murgia. L’ispettore si è recato sul luogo ove sorgerà l’arteria prima di completare l’istruttoria finalizzata al rilascio del parere per l’avvio dei lavori dei lotti restanti.

Al sopralluogo hanno preso parte, tra gli altri, il consigliere regionale Candeloro Imbalzano, Luigi Zinno, dirigente di settore del dipartimento bilancio, per l’amministrazione provinciale di Reggio il consigliere Francesco Cannizzaro e la dirigente Domenica Catalfamo.

Dopo una prima sosta nei pressi di Calanna, il gruppo si è spostato a Gambarie d’Aspromonte. Gli assessori Caridi e Mancini hanno illustrato al rappresentante della Comunità Europea le caratteristiche del territorio e l’impegno dell’esecutivo Scopelliti per valorizzare al meglio l’area. “La strada pertanto – hanno sottolineato i due assessori a Murgia – è fondamentale per creare la condizioni di sviluppo per i paesi della vallata e valorizzare ulteriormente l’area di Gambarie”. I tecnici hanno mostrato ad Andrea Murgia i particolari del tracciato affinché in tempi brevi si possa completare l’istruttoria e far riprendere i lavori. Al termine del sopralluogo il gruppo si è spostato a Palazzo “Campanella”, dove si è tenuta una riunione tecnica. All’appuntamento hanno preso parte anche il vicepresidente del Consiglio regionale Alessandro Nicolò, il consigliere regionale Giovanni Bilardi ed il Presidente della Provincia di Reggio Calabria Giuseppe Raffa.

L’assessore regionale al bilancio e programmazione Giacomo Mancini ha dichiarato che “ai rappresentati della Commissione Europea abbiamo presentato una bella pagina di buona programmazione fortemente voluta dal Governatore Scopelliti. Su Gambarie e tutto il suo comprensorio abbiamo destinato copiosi finanziamenti attingendo dalle risorse regionali, nazionali e comunitarie. Ai 65 milioni del por fesr per la realizzazione della strada a scorrimento veloce, abbiamo aggiunto i circa 10 milioni dei rientri dei fondi FAS per la costruzione di un moderno palaghiaccio. Se poi si considera che quel comprensorio ha puntato sul progetto per la realizzazione di nuovi impianti di risalita del valore di quasi 15 milioni all’interno della progettazione integrata di cui a breve saranno pubblicate le graduatorie, si può affermare senza tema di smentita che l’amministrazione Scopelliti in soli 24 mesi avrà stanziato poco meno di 90 milioni di euro. Un investimento straordinario che offriamo a questa comunità”.

L’assessore regionale alle attività produttive Antonio Caridi al termine della riunione ha dichiarato: “Si tratta di un investimento importante non solo per il territorio di riferimento ma per l’intera Calabria, soprattutto per la grande valenza naturalistica e turistica che offre l’Aspromonte. Il sopralluogo effettuato con i rappresentanti dell’Unione Europea, oltre agli aspetti tecnici, è servito per studiare con loro le opportunità che offre l’Aspromonte anche in prospettiva futura. La strada Gallico-Gambarie, una volta ultimata, attrarrà sicuramente nuovi investimenti che consentiranno la creazione di nuove imprese, con un considerevole aumento dell’indotto economico sul territorio”. m.c. m.v.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 4 = otto