finocchio_mareMercoledì 17 Aprile, alle ore 17.15, presso il Salone degli Specchi della Provincia di Messina, verrà presentata per la prima volta l’ultima silloge poetica Il mare vetrato di Giuseppe Finocchio, edito Pungitopo. L’autore, in tale occasione, esprimerà i valori simbolici ed estetici dei suoi versi, dialogando con la dott.ssa Clarissa Comunale, collaboratrice per la testata MessinaOra.it.

L’opera di Finocchio raccoglie liriche “romanzate” che ripercorrono tracce di un amore clandestino. Le suggestioni arrivano non a caso dagli odori, sapori e colori del Mediterraneo, che si getta in quel mare che è anche casa per il poeta.

La scrittura di Finocchio, ermetica e complessa, è capace di andare oltre i canoni “classici” e di esprimere con sinestesie e simbolismi versi suggestivi e di grande impatto.

Giuseppe Finocchio messinese, laureato in Conservazione dei Beni Culturali, specializzato in Archeologia Cristiana, coltiva da sempre la passione per la scrittura. Ha già pubblicato le poesie Zancle e Tremontum (Giulio Perrone) e la silloge Versificare invernale (Edizioni Il Gabbiano). I versi di Sole nero hanno ricevuto la menzione d’onore al Premio “Terremoti di Carta” 2013.