SAM_0462Nel corso di un servizio di prevenzione e repressione reati in materia di stupefacenti finalizzato alla ricerca di piantagioni di canapa indiana, i militari della Stazione Carabinieri di Giffone traevano in arresto PEPE’ Francesco di anni 55, del luogo, intento a curare una piantagione di canapa indiana ubicata in località “Sant’Elia”, agro del comune di Galatro, distante dal centro abitato di Giffone circa un chilometro, luogo impervio e non facilmente accessibile, in cui venivano rinvenute tre terrazze di medie dimensioni, sulle quali il PEPE’ aveva coltivavano varie piante di canapa indiana irrigate con acqua attinta da un attiguo ruscello. All’interno delle terrazze celate a loro volta all’interno di una folta vegetazione, venivano contate 33 piante, tutte alte un metro circa.

Le stesse venivano tutte estirpate e distrutte sul posto mediante fuoco, come da disposizione della Procura della Repubblica di Palmi nella persona del Sostituto Procuratore dottor Salvatore Dolce.

La piantagione, come da accertamenti mappali effettuati, veniva attuata dal PEPE’ Francesco in proprietà privata intestata al proprio fratello Salvatore, non convivente. Dopo le formalità di rito il detenuto è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Palmi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


7 + = quattordici