carabinieri212223Proseguono in questi giorni i servizi di prevenzione posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Taormina, i quali sono impegnati in mirati servizi per il contrasto dei reati di natura predatoria.

In tale contesto, i militari componenti una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile del NORM della Compagnia di Taormina, nell’ambito degli specifici servizi preventivi, hanno arrestato all’alba di ieri, tre cittadini di nazionalità rumena, in quanto ritenuti responsabili di tentato furto aggravato.

A fare scattare l’intervento dei Carabinieri impegnati nella specifica attività preventiva, il comportamento sospetto di due individui, poi identificati in MUNTEANU Marian, nato in Romania, cl. 1982, e STOICA Alexandru, nato in Romania, cl. 1977, tutti incensurati e residenti a Catania, i quali venivano sorpresi mentre armeggiavano con fare sospetto nei pressi della saracinesca di un negozio di ferramenta sito nella centralissima via Umberto. Nella circostanza, alla vista dei Carabinieri uno di loro si liberava di un cacciavite lanciandolo sotto un’auto in sosta e si dirigeva verso un’autovettura dove ad attenderli vi era un altro soggetto, successivamente identificato in POPESCU Mirel Petrus, nato in Romania, cl. 1985.

Nel corso dell’immediata perquisizione veicolare, i Carabinieri rinvenivano diversi arnesi atti allo scasso, tra cui, un palanchino, dei tubi in ferro, due chiavi a “pappagallo”, tre pinze, sei giraviti, un paio di forbici, due paia di guanti e due torce.

A quel punto, per i citati MUNTEANU Marian, STOICA Alexandru e POPESCU Mirel Petrus, scattavano le manette con l’accusa di tentato furto aggravato.

Al termine delle formalità di rito, pertanto, gli arrestati venivano trattenuti nelle camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Giardini Naxos, in attesa dell’udienza con rito direttissimo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove − 4 =