Si chiude con un pareggio (2-2) il recupero di ieri tra il BC5 e la Sicurlube Regalbuto. L’incontro si è disputato, con inizio alle ore 19, al Pala La Cava di Bovalino al cospetto di un pubblico che, purtroppo, rappresenta ancora una volta l’unica nota stonata di una bella serata di sport. Infatti, nonostante l’invito della società a riempire il palazzetto (ingresso libero!) per far sentire il calore e la vicinanza alla squadra in un momento difficile e particolare della stagione, gli spalti sono rimasti quasi deserti, a riempirli solo i giovani del BC5 delle categorie giovanili ed alcuni familiari dei calcettisti in campo, calcettisti che con il sudore, l’impegno e la passione hanno onorato la gloriosa maglia amaranto. Al termine dell’incontro è stato chiaro ed eloquente lo sfogo della dirigenza che sui social ha chiaramente indicato la volontà di voler quanto prima abbandonare il “Pala La Cava” e Bovalino, per migrare verso porti più sicuri e confacenti al livello che la società, ben diretta dal Presidente Vincenzo Scordino, con tanti sacrifici sta cerando di mantenere ad alti livelli. Questo che riportiamo di seguito è il laconico messaggio postato sulla sua pagina facebok dal Presidente Scordino: “Anche stasera Bovalino assente…
forse è giunto il momento di fare le valigie!”

Ma veniamo alla cronaca dell’incontro. E’ stata sicuramente una bella partita, ricca di emozioni e continui capovolgimenti di fronte. Il BC5 ha condotto maggiormente il gioco ma, come spesso gli è accaduto fin qui, spreca troppo e gli errori come si sa prima o poi si pagano e così è stato anche stavolta. Nella prima frazione di gioco è il BC5 che preme e concretizza il vantaggio grazie ad una bella rete del giovane Bruno Pio Scordino, poi un batti e ribatti con i due portieri che sono saliti alla ribalta sventando anche conclusioni che già facevano gridare al goal. Particolarmente positiva la prova di Roman che già all’inizio si è dovuto superare per respingere una conclusione ravvicinata di un avversario che si è presentato solo in area. Nella ripresa gli ospiti si spingono un po più in avanti e raggiungono il pareggio grazie alla rete di Capuano che, in contropiede, sorprende Roman in uscita. La partita prosegue sui binari di una sostanziale parità, ma l’equilibrio viene interrotto da un eurogol di Dentini (prova fantastica la sua!, ma non  è ormai una novità) che ben servito sulla destra batte il portiere con un gran tiro al volo ad incrociare che sorprende il portiere ospite spegnendosi sotto il sette della porta. Passano solo un paio di minuti ed il Regalbuto ritorna in parità grazie ad una rete che sa più di occasionalità che di altro, infatti il giocatore Lo Cicero tira da poco fuori area un pallone apparentemente innocuo che sguscia via tra una selva di gambe e s’infila sull’angolo basso destro della porta difesa da Roman.

Comunque, tutto sommato è un pareggio che può star bene ad entrambe le squadra che così smuovono la classifica, il BC5 sale a 20 punti (a cinque lunghezze dai playoff ed altrettanti dalla zona pericolosa) ed il Regalbuto a 29 (che continua, a pieno titolo, nel sogno playoff), ma è chiaro che a recriminare di più è il BC5 in considerazione soprattutto del gran volume di gioco espresso e delle tante occasioni da rete create ma non finalizzate.