Sindaco Furnari Mario FotiIn relazione alla bocciatura di due mutui da parte del Consiglio Comunale, l’Amministrazione comunale di Furnari con a capo il Sindaco, Avv. Mario Foti, rivendica la validità dei provvedimenti proposti che con un prestito ad interessi irrisori ed a lungo termine avrebbero consentito alla città di proseguire quel percorso virtuoso di sviluppo, che da anni la vede protagonista di importanti battaglie ambientali ed eventi culturali di rilevo. La ristrutturazione e la modernizzazione dei campi di calcio a Furnari e Tonnarella, oltre a venire incontro alle aspettative di tanti giovani e delle società di calcio, per la presenza di strutture alberghiere, avrebbe fatto di Furnari un importante punto di riferimento per meeting sportivi, mentre la riqualificazione di Piazza del Pescatore a Tonnarella e di Viale della Libertà a Furnari centro, avrebbe certamente restituito decoro e prestigio alla intera città, il tutto con un’importante ricaduta economica per le imprese artigiane, che in questi anni hanno lavorato nel rispetto delle regole e delle norme vigenti in materia di lavori pubblici. Malgrado gli odierni proclami ad un preteso “senso di responsabilità” gli atti consiliari dimostrano l’assoluta mancanza di idee e l’inconsistenza delle proposte della minoranza sempre ispirata, anche dall’esterno, da uno spirito né propositivo né costruttivo. “Crediamo che questo paventato quanto inesistente senso di responsabilità, che ha portato, sulla scorta di una momentanea convergenza, alla mancata approvazione dei mutui, non possa portare da nessuna parte. – palesa il primo cittadino – Quanto accaduto dimostra soltanto che si è votato contro i cittadini, contro lo sport e contro l’interesse dei tanti giovani, che lo praticano grazie al meritorio impegno delle associazioni sportive: tutti costoro hanno partecipato stupiti alla seduta, nella quale è consumata solo una bocciatura senza alcuna valida motivazione, dimostrando ancora come chi ha oggi anteposto i solo propri gli interessi politici particolari e di rivalsa, non può più sperare di avere alcuna credibilità con nessuno. Per contro emerge dagli atti amministrativi approvati in questi anni come l’azione politica dell’Amministrazione comunale, differenza del passato, ha portato solo sviluppo e vantaggi per la comunità furnarese. Basta appena ricordare le importanti azioni legali, che hanno consentito il recupero di rilevanti risorse economiche (per oltre un milione di euro da evasione fiscale) o l’istituzione della tassa di soggiorno che con il voto contrario della minoranza ha portato nelle casse comunali oltre 600 mila euro, risorse importanti tutte che hanno permesso, ordine, decoro, pulizia, bellezza, lavoro, visibilità su tutto il territorio comunale. Comprendiamo che le scelte fatte dall’Amministrazione comunale sulla cultura e sull’arte – molto graditi da ospiti e visitatori – non possono avere l’apprezzamento dalla minoranza e dalla parte politica che la sostiene. Costoro, oltre a offrire cifre inesatte ed esagerate, sono evidentemente interessati solo dai parchi urbani e dagli arenili demaniali con vista sul mare. Auspichiamo che questo stesso senso di responsabilità, oggi strumentalmente quanto inutilmente esibito, venga coerentemente dimostrato non appena si potrà essere chiamati a difendere gli interessi di Furnari e del suo territorio da illegittime pretese di privati”.

Foti Rodrigo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto × 3 =