I soggetti responsabili di impianti fotovoltaici entrati in esercizio dopo il 30 giugno 2012 dovranno assicurarsi, per accedere agli incentivi, di trasmettere al Gse i documenti che attestano l’impegno al riciclo dei pannelli a fine vita. Non basta produrre energia risparmiando risorse: da ora in poi sarà necessario impegnarsi nel loro riciclo. È alla luce di questo principio che per accedere agli incentivi, dal primo luglio, le aziende che producono o importano pannelli fotovoltaici dovranno garantire anche la corretta gestione dei moduli a fine vita. «È la prima volta – afferma Cobat, Sistema Nazionale di Raccolta e Riciclo – che la regolamentazione nazionale di accesso alle tariffe incentivanti sul fotovoltaico prevede espressamente tali garanzie». Un provvedimento tanto lungimirante quanto necessario: sono infatti 50 milioni i moduli ad oggi installati in Italia, e in un’ottica di incremento della potenza fotovoltaica installata, i numeri non potranno che salire.

È così che l’art. 11 del Quarto Conto Energia tenta di innescare un percorso virtuoso volto ad evitare, spiega il direttore generale Cobat, Michele Zilla, che i costi per «la gestione dei moduli fotovoltaici a fine vita ricadano tra qualche anno sulla collettività che, attraverso il prelievo sulle bollette a carico degli utenti, ha già dato il proprio contributo per gli incentivi allo sviluppo del fotovoltaico».

Per fare questo, conclude l’esperto, il sistema di raccolta e riciclo deve garantire che i moduli fotovoltaici immessi su mercato dai produttori siano «correttamente tracciati in modo che risulti possibile conoscere l’esatto luogo nel quale sono stati installati, realizzando un censimento dei moduli effettivamente coperti dalla garanzia di corretta gestione quando giungeranno a fine vita».

Ecco perchè il soggetto responsabile dell’impianto entrato in esercizio dopo il 30 giugno 2012 dovrà trasmettere al Gestore dei Servizi Energetici il certificato che attesti l’adesione del produttore o importatore ad un sistema o consorzio che garantisca il riciclo dei moduli fotovoltaici al termine del loro ciclo di vita.

Fonte:  http://gogreen.virgilio.it

Un pensiero su “Fotovoltaico: incentivi solo se si ricicla il pannello a fine vita”

I commenti sono chiusi.