Palermo – “Azioni di sistema per la capacita’ istituzionale” nell’ambito del Po Fse 2007 – 2013 Asse 7″. E’ il titolo del progetto che e’ stato illustrato oggi dagli assessori all’Istruzione e Formazione professionale, Accursio Gallo, e all’Economia, Gaetano Armao. “La sviluppo delle capacita’ istituzionali – ha detto Gallo – e’ un’opportunita’ che la politica regionale europea offre alla pubblica amministrazione, e quindi alle istituzioni regionali. Lo scopo di questo progeto e’ proprio quello di accrescere le competenze richieste dalle riforme e dai cambiamenti normativi e politici nei vari settori, per rafforzare il dialogo interistituzionale e tra i vari livelli di governo ed acquisire capacita’ tecniche e conoscenze specifiche di gestione per l’attuazione dei programmi”.

Per raggiungere questo obiettivo vengono messi in campo circa 10 milioni di euro destinati ad un progetto di formazione continua individuale e personalizzata, rivolta agli operatori della pubblica amministrazione, allo scambio interregionale di esperienze e alla condivisione di modelli di formazione e organizzativi. “L’ iniziativa – sottolinea Gallo – intende migliorare e consolidare il modello di governance della Regione Siciliana, visto che la sfida proposta da Europa 2020 richiede una Pubblica Amministrazione capace di disegnare politiche intersettoriali, di integrare le risorse verso obiettivi strategici e condivisi, di costruire reti che facilitino l’interazione tra soggetti pubblici e privati per promuovere la crescita territoriale e la competitivita’ dei sistemi locali”.

“Il pieno impiego delle risorse europee ed il contemporaneo rispetto del patto di stabilita e degli equilibri di bilancio – aggiunge l’assessore per l’Economia Gaetano Armao – passa per un’accresciuta capacita’ gestionale. Non ci puo’ essere revisione della spesa senza una ricalibratura della gestione amministrativa. La cooperazione tra la Regione siciliana e le due piu’ importanti istituzioni formative statali delinea la giusta strategia per accrescere la competitivita’ del sistema amministrativo (Regione, Province, Comuni, Universita’, Scuole) e la capacita’ di utilizzo delle risorse europee per modernizzare le amministrazioni, accrescerne l’efficienza e la capacita’ di gestione finanziaria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto − 7 =