Messina – A luglio il 21enne di Brolo Paolo Gullà, i primi di agosto a Curcuraci il diciassettenne Cristian Irrera Raffa, ieri notte Mattia Pintaudi, 17 anni anche lui. Sono i tre ragazzi che hanno perso la vita sulle strade in quest’estate. Nella notte appena trascorsa il cuore di Mattia ha smesso di battere. Ieri pomeriggio il diciassettenne mentre in sella al suo scooter e si stava recando al lavoro in un locale pubblico, per cause ancora in corso di accertamento da parte dei Carabinieri, si è scontrato con un furgone, in contrada Matini. Il violento impatto ha fatto sbalzare dalla sella il diciassettenne. Le sue condizioni sono apparse subito gravi ai soccorritori.

Il ragazzo ha riportato varie fratture in diverse parti del corpo tali da rendere necessario il trasporto in elisoccorso al Papardo. Sembrava potessere farcela. Era uno sportivo abituato a combattere. Mattia era un grande appassionato di sport e di kick-boking e aveva conquistato già diversi titoli a livello nazionale ed europeo ed era stato convocato per i prossimi campionati mondiali in programma in Slovacchia a settembre. Ma a tarda sera le sue condizioni sono peggiorate e durante la notte è morto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


1 × nove =