CATANZARO – Le donne nella Divina Commedia. Ieri sera, nella Chiesa di S.Omobono di Catanzaro, con “Amor sacro amor profano” è andato in scena il terzo appuntamento del Festival d’Autunno. L’opera di Dante Alighieri, secondo Jorge Luis Borges “il miglior libro scritto dagli uomini”, e in particolare le figure femminili descritte dal poeta toscano, hanno riscosso grande successo grazie alla lezione-spettacolo appositamente ideata e realizzata per il Festival da Eugenio Masciari. L’attore catanzarese, che ha recitato nei più prestigiosi teatri italiani ed esteri, diretto da Giorgio Strehler, oltre ad aver avuto varie esperienze televisive con registi del calibro di Benigni, Calopresti, Monicelli e Moretti, ha ripercorso il viaggio di Dante all’interno dei propri demoni e delle proprie virtù fino alla visione dell’Altissimo. E in questo percorso ha coinvolto il pubblico con la recitazione dei versi dedicati a Beatrice, Lucia, Francesca da Rimini, Matelda e la Madonna.

In particolare la storia d’amore di Francesca con Paolo Malatesta è stata descritta con grande trasporto ed emotività. “Amor ch’a nulla amato amar perdona”, declama Masciari enfatizzando la forza travolgente dell’amore.

Altra figura dominante è Matelda, la donna che Dante ha incontrato appena giunto in cima alla montagna del Purgatorio, dove si trovava il Paradiso Terrestre. Fu lei, guardiano del Paradiso a immergere Dante nel Letè e nell’Enouè, i fiumi che lo purificarono, permettendogli l’accesso in quel luogo. Matelda rappresenta il paradiso perduto, che ogni uomo desidera, ma che non può raggiungere per aver peccato. Con lei Dante unisce l’amor sacro all’amor profano.

Il tema della serata ha riscosso un enorme successo tra il pubblico che ha gremito sia l’interno della chiesetta sia la piazzetta antistante, laddove è stato possibile assistere allo spettacolo grazie alla proiezione sulla parete esterna.

Sicuramente un grande successo per il direttore artistico del Festival, Antonietta Santacroce, che ha creduto nell’idea di Eugenio Masciari, commissionandogli “Amor sacro, amor profano”, andato in scena in un luogo suggestivo come la chiesa di S.Omobono, di epoca medievale come la Divina Commedia, che grazie alle proiezioni e al sapiente gioco di luci si è rivelata location ideale per dare maggior vigore e caratterizzazione ai testi recitati.

Una serata culturale che rimarrà impressa nella memoria dei presenti e che ha richiamato un pubblico numeroso che a conclusione della performance di Masciari ha manifestato grande entusiasmo con lunghi applausi.

La prevendita dei biglietti per i prossimi spettacoli che potranno essere acquistati presso la sede del Festival sita a Catanzaro in via Spasari, 15 (dietro le Poste Centrali) , aperta da lunedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 19,30, oppure on line sul sito www.festivaldautunno.com. Sarà possibile acquisire i biglietti presso i seguenti punti vendita autorizzati: Bar Centrale di Catanzaro Lido, Quelli che il Toto di Soverato e In prima fila a Cosenza.

PROGRAMMA

 

Sabato 27 ottobre

Teatro Politeama

Ore 21

SENSO

Con Monica Guerritore e Antonio Ballista

 

Sabato 10 novembre

Teatro Politeama

Ore 21

SILVIA MEZZANOTTE: “REGINE”

 

Venerdì 16 novembre

Palazzo De’ Nobili

Ore 18

GALA’ D’OPERA: LE PROTAGONISTE DEL MELODRAMMA

 

Sabato 17 novembre

Teatro Politeama

Ore 21

IRENE GRANDI & STEFANO BOLLANI

 

Sabato 24 novembre

Teatro Politeama

Ore 20

EROS E LIBERTA’. LA DONNA NEL CINEMA DI TINTO BRASS

Proiezione DI “Nerosubianco” e incontro con il Maestro e la partecipazione Anna Ammirati, Katarina Vassilissa, Yiuliya Mayarchuck e Caterina Varzi. Coordina Vito Santoro

Sabato 1 dicembre

Teatro Politeama

Ore 21

DIONNE WARWICK

 

Sabato 15 dicembre

Teatro Politeama

Ore 21

LA VEDOVA ALLEGRA