badolatosummerfestivalLa musica, l’arte e la cultura in genere – in tutte le loro forme di espletazione – rappresentano un grande interesse per i giovani della nostra società. Sempre più numerosi sono, infatti, i giovani che, oltre a dedicarsi all’ascolto appassionato di generi e artisti, si cimentano nella pratica diretta della musica, del cinema, della fotografia, dell’arte in sé, diventando protagonisti di queste forme espressive importanti. La Consulta Giovanile “Ulixes” di Badolato (CZ) promuove e sostiene, da dieci anni ormai, numerose iniziative e manifestazioni che facilitano l’accesso alle occasioni di fruizione della proposta musicale e culturale cittadina e provinciale. Essa ha sempre cercato di raggiungere tali importanti obiettivi con la realizzazione di festival musicali, concerti, rassegne cinematografiche, concorsi fotografici e di pittura, forum e dibattiti, attraverso il supporto istituzionale degli Enti Pubblici Locali e con la collaborazione di diverse associazioni operanti sul territorio, ed avvalendosi, altresì, dei servizi offerti dal suo centro culturale “Pianeta Giovani” (ubicato presso la delegazione comunale di Badolato M.na). Il centro “Pianeta Giovani” e la Consulta Giovanile “Ulixes” hanno realizzato, in questi ultimi anni, una serie di manifestazioni musicali e culturali interessanti puntando fondamentalmente su un “cartellone culturale e musicale” che ha arricchito significativamente l’estate cittadina: il “Badolato Summer Festival”. Manifestazione culturale e musicale, quest’ultima, nata promossa e realizzata grazie al contributo economico degli Enti Pubblici ed alla sponsorizzazione di diverse attività commerciali locali e del comprensorio e che ha vantato negli anni importanti patrocini istituzionali, tipo quello del Ministero per le Politiche Giovanili, e di media-partners provinciali e regionali. Un “progetto culturale”, pertanto, molto importante che ha sempre guardato, con particolare attenzione, all’offerta di opportunità aggregative e di spettacolo rivolte alla popolazione giovanile favorendo l’incontro tra realtà artistiche di prim’ordine e band locali, facilitando l’accesso ai più giovani attraverso una programmazione interessante. Un pò di storia. Il 17 agosto 2005 il “Badolato Summer Festival” ha ospitato, nella sua prima serata, i NEGRAMARO – la band musicale più affermata ed amata del momento e che aveva raggiunto in pochi mesi gli apici del successo nazionale ed internazionale con il suo album “Mentre tutto scorre”- ma ha anche offerto la possibilità a tante giovani band musicali di potersi esibire davanti ad un pubblico eterogeneo formato da giovani ed adulti. Attraverso diversi artisti del cabaret nazionale di ZELIG come Kalabrugovic e Martin Scozzese (edizione 2007) il BSF è riuscito a gremire la piazza centrale delle cittadina jonica facendo esplodere di risate la gente accorsa in massa a sostenere l’evento, o ha arricchito – come nell’ultima edizione 2009 – eventi badolatesi importanti come il “Tarantella Power” con un’estemporanea di pittura e l’allestimento di decine di mostre/installazioni lungo i vicoli dell’antico borgo. Il “Badolato Summer Festival” ha altresì cercato di conciliare queste importanti iniziative culturali e musicali alle svariate forme di divertimento dei giovani stessi, proponendo negli anni una serie di appuntamenti sportivi e ludici di ottima fattura: per ultimo (edizioni 2007/2008/2009) la realizzazione dei “Giochi Senza Frontiere”, che hanno riscontrato un grosso successo di critica e di partecipazione giovanile. Ma anche di fatto incentivato forme nuove di cittadinanza attiva dei giovani grazie all’organizzazione di Meeting Giovanili Interregionali che hanno portato allo scambio culturale con la Consulta Giovanile di Priverno (Latina – Lazio) e di Serradifalco (Caltanissetta –Sicilia) o alla nascita di reti di collaborazione (tra consulte comunali e gruppi giovanili) di carattere provinciale, regionale e nazionale. Il progetto “Badolato Summer Festival” è nato quindi dall’esigenza concreta di voler convogliare l’interesse dei giovani verso una fruizione pratica della cultura e della musica, del divertimento e dello sport, pensando e programmando sempre “iniziative-eventi” di ampio respiro, incentivando al massimo le passioni giovanili e facendo in modo anche che i giovani diventassero “veri costruttori-protagonisti” del proprio presente. Ecco perché l’obiettivo-interesse di fondo è stato, e sarà, quello di far convivere l’esperienza di artisti di richiamo – come ad es. i “Negramaro” (estate 2005) o come il LIVETOUR di Studio54Network (05 agosto 2002) che aveva ospitato le esibizioni live di Fabrizio Moro e de “I Laganà” (giovani cantanti che hanno provato a partecipare a “Sanremo Giovani” e che oggi sono nuovamente sulla breccia dell’onda dopo il tour invernale “Alta quota” di Radio 105) – alla freschezza e alla spinta delle giovani band musicali alle quali viene offerta l’opportunità di potersi esprimere e confrontarsi con il pubblico. Così il “Badolato Summer Festival”, pensato anche come “Festival giovanile dell’arte, della creatività, della musica, della cultura e del divertimento”, tende fondamentalmente a valorizzare la “cultura” come vera forma di conoscenza – intesa soprattutto come strumento di comunicazione portatore di idee e valori – abbinando il tutto ad interessanti forme di aggregazione e di partecipazione giovanile. E da qui nasce, pertanto, l’idea di realizzare un’edizione speciale del Badolato Summer Festival 2010 (in occasione del X compleanno dell’organismo giovanile), attraverso la simbiosi e la complementarietà di più iniziative culturali e sociali, con l’obiettivo di dar vita ad un’interessante contenitore molto stimolante per tanti giovani calabresi. Il Festival 2010 (X edizione) vanta: il patrocinio della Provincia di Catanzaro e del Comune di Badolato, la collaborazione del Comitato Giovanile Lametino e dei media-partners TELEJONIO, PONTERADIO-UNICAL, SOVERATO WEB, COSTAJONICA.net e del mensile regionale KALABRIANS. L’evento darà molto spazio alla cultura giovane, all’arte ed alla creatività, alle passioni ed ai talenti degli stessi giovani attraverso: la realizzazione di una “jam session” di writers e graffitari calabresi che realizzeranno dei murales proprio sul tema “giovani, creatività, passioni e libertà”; la presentazione del docu-film intitolato “La MusicA normale” di Mario Vitale (giovane lametino) con un dibattito alla presenza di autorevoli ospiti del mondo della musica e delle istituzioni; mostre e stand; ed infine uno spettacolo musicale con l’esibizione live di band giovanili calabresi come i Maieutica (da Lamezia), The Skelters (da Catanzaro), Mr. Connencticut (da Taurianova – RC), I Tulipani (da Cosenza), Emily With (Soverato – Catanzaro).

Strill.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 − cinque =