Prima rete di D'ArrigoSeconda affermazione consecutiva per il Milazzo che si impone su un Atletico Catania, la cui fisionomia è cambiata dopo il mercato di riparazione, ma che ha mostrato grosse lacune nel reparto difensivo e sterilità in attacco, nonostante l’acquisto dallo Scordia del noto bomber Giorgio Corona. Dopo venti minuti iniziali di studio reciproco il Milazzo passa in vantaggio: da oltre 20 metri D’Arrigo calcia un tiro da una punizione dagli effetti non insidiosi, la sfera sembrava essere preda sicura del portiere Barcellona, il quale tuttavia non trattiene creando una carambola, che lo scavalca e si deposita in rete.

Rete di MateraL’Atletico accusa il colpo e D’Arrigo realizza la doppietta: dal limite destro dell’area di rigore una perfetta punizione disarciona la barriera e si insacca all’incrocio. Nella seconda frazione di gioco i padroni di casa hanno l’occasione per la tripletta, che perviene al 54’ con Matera, che con un passaggio di Leo batte con un destro in avvitamento il portiere ospite. Al 61’ ancora D’Arrigo va vicino alla tripletta con un’altra punizione, ma si spegne alta di poco. Al 69’ Matera potrebbe realizzare la quarta rete, ma spreca sotto porta. Al 75’ Monforte viene espulso per un brutto intervento sul neo entrato Dama. L’inferiorità numerica tuttavia spinge l’Atletico a cercare il gol della bandiera, realizzato al 79’: Concialdi su sponda di Corona calcia di prima intenzione ed insacca.

Seconda rete di D'ArrigoGli ospiti due minuti dopo rivendicano un calcio di per dubbio intervento su Concialdi, ma l’arbitro lascia giocare, mentre il Milazzo resiste col chiudere tutti gli spazi. In classifica il Milazzo fa un buon passo in avanti, mentre l’Atletico Catania rimane fanalino di coda.

MILAZZO-ATLETICO CATANIA 3-1

Milazzo: Simoni, Iovine, Laquidara, D’Arrigo (87’ Quadri), Balastro, Fantino, Leo (70’ Ancione), Costa M., Matera (70’ Dama), Costa G., Aloe. All.: Alacqua

Atletico Catania: Barcellona, Semprevivo (39’ Garufi), Fecarotta, Guerreri (55’ Concialdi), Monforte, Tummiolo, Furno, Di Peri, Corona, Oliveri (78’ Takyi), Bonacaldo. All.: Infantino

Reti: 29’ e 41’ D’Arrigo, 54’ Matera, 79’ Concialdi

Arbitro: Battiato di Acireale

Assistenti: Totaro e Spadaro di Messina

Ammoniti: Guerreri (AC), Oliveri (AC), D’Arrigo (M)

Espulso: 75’ Monforte (AC – rosso diretto)

Recupero: 2’ e 5’

Spettatori: 150 circa

Foti Rodrigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 3 = cinque