Foto dal web
Foto dal web

In fumo, per altrettanti incendi, sono andati un’abitazione adibita a deposito di legname e due autovetture. Nel primo episodio, accaduto nel territorio di Guardavalle marina, la causa è da attribuirsi ad un cortocircuito partito da un vecchio frigorifero, che ha di fatto scatenato le fiamme. La ricostruzione è stata effettuata dai vigili del fuoco del distaccamento di Soverato, intervenuti sul posto nel corso della scorsa notte. Il loro lavoro è poi proseguito anche per lo spegnimento dell’incendio che ha coinvolto, nel centro storico, la Fiat Ulisse di un cittadino originario del Marocco: le fiamme si sono estese anche ad un’altra autovettura che si trovava parcheggiata negli immediati pressi. In questo caso, le cause all’origine del rogo sono ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri della stazione cittadina guidata dal maresciallo Gianluca Casamassima.(f.r.)

Gazzetta del Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 8 = quattordici