VIDEO – Donato alla comunità guardavallese, tramite l’Associazione “Piccolo Sorriso” di cui fanno farte anche Giovanni Montepaone ed Antonella Coscia (ragazzi che si occupano di volontariato) un Defibrillatore semiautomatico. La consegna dell’apparecchio medico è avvenuta nel corso di una serata di sensibilizzazione organizzata a Guardavalle Marina dall’Aido (vedi articolo), anche per ricordare Niki Pelle, venuto a mancare qualche anno fa e di cui sono stati donati gli organi.

Il Defibrillatore è stato donato dal titolare dello “Studio Carnà” che ha sede a Milano e cioè dal Dott. Raffaello Carnà, guardavallese che si trova al nord per motivi di lavoro. Un atto di solidarietà molto apprezzato dalla comunità della cittadina jonica.

 Il Dott. Raffaello Carnà da noi intervistato ha riferito che: “Lo Studio Carnà è una piccola, ma davvero piccola, organizzazione che ha deciso, oramai da qualche anno, di dedicare una parte dei propri profitti (è una parola che oggi non è politically correct ma che uso con serenità) ad opere liberali.

Lo facciamo senza alcuna discriminazione di tipo politico, religioso, razziale: semplicemente riceviamo alcune richieste che, se giudicate meritevoli, sono sostenute (tramite il sito web dello studio c’è la possibilità di sottomettere delle richieste). Nel corso degli anni abbiamo fatto tante piccole cose che, mi auguro, possano aver risolto o alleviato qualche disagio sociale. In particolare abbiamo costruito un pozzo in Kenya, nel villaggio di Muyeye, in prossimità di una scuola. Prima di questo intervento i bambini dovevano fare circa 50 minuti a piedi per avere dell’acqua; abbiamo contribuito a sostenere la Casa della Fraterna Solidarietà che si occupa di garantire una “busta della spesa quotidiana” per chiunque (una sorta di market dove non si paga); abbiamo comprato dei Kit didattici per bambini meno abbienti italiani tramite la ONLUS SOS Children Villages; altri interventi minori, tra cui delle borse di studio per la partecipazione a master universitari (Università di Pisa).

Quando ho letto la richiesta di Giovanni Montepaone, soprattutto lo spirito con cui tantissimi amici di Guardavalle hanno risposto all’appello, ho pensato – prosegue il professionista – che fosse giusto destinare parte del contributo dell’anno al nostro Paese. Purtroppo è molto poco, conosco direttamente tantissime situazioni di difficoltà, ma il defribillatore è un bene al servizio di tutta la Comunità.

Sembra quasi paradossale che, a vari livelli, si sprechino tantissime risorse in “opere o consulenze” se non del tutto inutili di certo poco “vicine” alla popolazione e non si riesca a comprare un utilissimo strumento salvavita. In questi momenti viene “fuori” il bello del nostro Paese, la solidarietà vera, del tutto disinteressata di tantissime persone, unite verso uno scopo comune.

Sino ad oggi – conclude Carnà – sono stato molto fortunato: i miei sacrifici, peraltro comuni a tantissimi amici Guardavajoti, mi hanno dato qualche motivo di soddisfazione che ritengo sia giusto condividere con l’ambiente che mi ha visto crescere ed al cui ambiente guardo, anche adesso dopo tanti anni di assenza “fisica”, con tantissimo affetto.”

 Molta soddisfazione hanno espresso tutti i componenti dell’Associazione “Piccolo Sorriso” i quali si stavano occupando, ultimamente, di una raccolta fondi che doveva servire, appunto, per l’acquisto dell’apparecchio.

Adesso bisogna pensare a rendere efficiente il Defibrillatore – abbiamo chiesto al Dott. Giovanni Montepaone.

 Certo – risponde l’infermiere professionale – intanto bisogna trovare le persone che hanno intenzione di frequentare un corso per l’apprendimento di come usare il defibrillatore e poi stabilire la sede dove posizionarlo in modo permanente

E’ giusto informare che non è l’unico defibrillatore presente nel comune, in quanto l’Associazione Aisla, ne ha donato uno alla Società Sportiva di Calcio “FC Guardavalle”. Vincenzo Soverino, Consigliere Nazionale Aisla, lo ha consegnato, mesi addietro, al Presidente della squadra Roberto Carè. (Nella foto sopra il Dott. Raffaello Carnà consegna al rappresentante dell’Associazione “Piccolo Sorriso” il defibrillatore)

 

Funzionalità ed uso di un Defibrillatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto + 7 =