CROSIA Antonio CeteraL’assessore Bitonto: “La partecipazione di Antonio a una trasmissione nazionale è motivo di orgoglio per l’intero territorio”. L’idea, lanciata dai compagni di scuola del giovane ballerino, è stata recepita e supportata dall’Assessorato comunale allo Spettacolo. “Io canto”, la nota trasmissione televisiva, in prima serata su Canale 5, condotta da Gerry Scotti, sotto la direzione artistica di Roberto Cenci, anche quest’anno sta riscuotendo un ampio successo. In questa quarta edizione a sfidarsi ci sono tre diverse squadre formate da giovani interpreti coadiuvati dai ballerini. A capeggiare le formazioni tre esperti musicali: Mara Maionchi, Claudio Cecchetto e Flavia Cercato. Fra i ballerini, c’è Antonio Cetera, un ragazzo di Mirto Crosia di appena tredici anni. Fa parte del gruppo della squadra capitanata da Claudio Cecchetto.

Domenica 3 novembre, in diretta, disputerà la semifinale con un musical. I suoi compagni della scuola media “Vincenzo Padula” di Mirto hanno lanciato l’input di realizzare un maxi schermo in piazza Dante, la piazza principale della cittadina ionica, in modo da consentire a tutta la comunità di seguire con attenzione la partecipazione attiva del bravo danzatore locale nel corso della semifinale. L’Assessorato allo Spettacolo del Comune di Crosia, guidato da Roberto Bitonto ha subito colto il segnale dei ragazzi e ha supportato l’idea. Cosi sarà: domenica sera, a partire dalle ore 21 la trasmissione “Io canto” verrà proiettata su uno schermo gigante. L’iniziativa, consentirà, fra l’altro, una concreta socializzazione e interazione fra i partecipanti. Tutti insieme, grandi e piccini, faranno il tifo per la squadra a cui appartiene il bravo Antonio Cetera.

L’assessore Bitonto ha messo in risalto che la partecipazione attiva del giovanissimo ballerino crosimirtese rappresenta motivo di orgoglio, non solo per la cittadina ionica, ma per tutto il territorio del basso Jonio cosentino e della valle del Trionto. Bitonto ha espresso soddisfazione, a nome dell’intero esecutivo comunale, guidato dal sindaco Gerardo Aiello. All’amministratore locale non sono mancate parole di elogio verso Cetera, che studia danza, presso la maestra Sandra Galati, dalla tenera età di cinque anni e che, ancora, viene seguito assiduamente nell’Accademia “New Eurodance”. Il raggiungimento di questo primo importante obiettivo, (su 5 mila aspiranti ballerini ne sono stati selezionati soltanto nove, fra cui Antonio Cetera) ha commentato l’assessore Bitonto, è il frutto di tanti anni di sacrificio, studio e tenacia. Bitonto ha concluso augurando al giovane ballerino una promettente carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


uno × = 1