CSENDomani, sabato 14, alle ore 10.30, al Marina del Nettuno Yacht Club, sarà presentato il progetto Pluralmente – lo sport come pratica quotidiana, che il CSEN, Centro Sportivo Educativo Nazionale, ha avviato insieme alla ASD Sport 1 di Messina; alla società Cooperativa Sociale Mens@corpore di Courmayeur (Ao) ed alla ASD Top Master di Lettomanoppello (Pe). Alla presentazione del progetto saranno presenti l’assessore alle politiche sociali del Comune, Nino Mantineo; il delegato Coni Messina, Aldo Violato; Ivo Blandina, Marina del Nettuno Yocht Club; il direttore del dipartimento di salute mentale ASP5, Antonio Ciraolo; il direttore CESV Messina, Rosario Ceraolo; Fabio Chillemi, delegato Comitato Italiano Paralimpico Messina; Andrea Bruni, responsabile nazionale Ufficio Progetti CSEN e Francesco Giorgio, presidente ASD Sport 1 Messina. “Pluralmente”, finanziato con i fondi della Presidenza del Consiglio dei Ministri – dipartimento Pari Opportunità, annualità 2011, avrà la durata di 12 mesi e sarà attivato in 3 regioni, Sicilia, Abruzzo, Valle d’Aosta. L’obiettivo è mettere in rete, valorizzare e far conoscere l’attività sportiva di un gruppo di disabili che, pur non conoscendosi e vivendo in località lontane, svolgono nel quotidiano una lotta per l’emancipazione attraverso la pratica sportiva.

E’ previsto il coinvolgimento di 27 disabili attraverso due azioni principali: la realizzazione di tre tappe nazionali e tre eventi locali, e la pubblicazione di un libro nel quale, in forma narrativa, saranno raccontate tre storie personali. A livello locale il progetto Pluralmente è coordinato dal presidente della ASD Sport 1, Francesco Giorgio, con la collaborazione del Comune di Messina; del dipartimento di salute mentale dell’ASP5; del Comitato Italiano Paralimpico e della Capitaneria di Porto di Messina. Il ciclo degli eventi previsti dal progetto inizia a Messina, dove sino a domenica 15, i gruppi provenienti da Courmayeur e Pescara, unitamente al gruppo di Messina, si cimenteranno in attività veliche nello Stretto e alle Isole Eolie, supportati da tecnici e dagli esperti del Marina del Nettuno Yacht Club.