Il ministro per la coesione territoriale, Fabrizio Barca, sarà domani a Messina, per una visita ispettiva al parcheggio d’interscambio “Zaera Sud”. Il ministro, dopo un incontro a palazzo Zanca previsto intorno alle ore 8.30, accolto dal commissario straordinario dott. Luigi Croce e dall’assessore regionale ai trasporti Nino Bartolotta, si recherà, con i tecnici del dicastero, a visitare il cantiere della struttura ormai completata a villa Dante.

La visita, che fa parte di una serie di incontri che il Ministro avrà domani anche in Calabria, segue i sopralluoghi che, a novembre scorso, un team di amministratori pubblici ha compiuto in Campania e Sicilia, visionando un totale di 40 interventi finanziati con risorse comunitarie dei programmi Operativi Regionali (POR) FESR 2007-2013, per un totale di circa un miliardo di euro. Il progetto del parcheggio Zaera sud, le cui fonti di finanziamento derivarono dal contributo previsto dal POR Sicilia 2000-2006 Misura 5.04, è inserito nell’ambito del Programma Urbano dei Parcheggi (PUP), la cui ultima rimodulazione è stata approvata con Delibera del Consiglio Comunale n. 14/c del 03/05/2002 e con D.D.G. n. 568 del 18 ottobre 2002 dell’Assessorato regionale trasporti. Il progetto ha previsto la realizzazione di due piani interrati per un complessivo di posti auto di 108 unità, di dimensioni pari a 2.50 x 5.00 mt, per ogni piano.

I lavori erano stati consegnati dal Comune all’impresa realizzatrice l’otto ottobre 2007, con fine lavori prevista contrattualmente in data 10 dicembre 2008. A seguito di tre sospensioni dei lavori, la scadenza contrattuale è traslata al 29 ottobre 2011 e l’impresa appaltatrice, la Cosedil di S. Venerina, li ha ultimati nei termini contrattuali. Sono intervenute tre perizie di variante che hanno previsto una rimodulazione del quadro economico, con un costo che è passato da 4.783.744,93 a 5.843.633,64. I lavori risultano ultimati e collaudabili (verbale di collaudo del 26 novembre 2012) a condizione che vengano realizzati i lavori di adeguamento per ottemperare alle prescrizioni del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, affidati la settimana scorsa e che saranno necessari al rilascio del Certificato di prevenzione incendi (CPI) e quindi a mettere in funzione l’area di parcheggio pari a 5.200 mq.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


7 + = tredici