sonnoIn occasione della giornata mondiale del sonno, domani 14 marzo, l’AOU G. Martino sarà a Piazza Cairoli per fornire informazioni a una popolazione che – secondo quanto dicono le statistiche – sembra dormire sempre peggio, con ricadute significative sul piano della qualità della vita.

Dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18 i medici dell’ambulatorio per la medicina del sonno dell’AOU “G. Martino”, diretto dalla prof.ssa Silvestri – insieme ai volontari della croce rossa – saranno a disposizione di quanti volessero saperne di più, illustrando le potenziali terapie da adottare e rispondendo ad eventuali domande.

Il tema dominante trattato quest’anno è quello legato al problema della sonnolenza alla guida; vi saranno dunque più informazioni specifiche, con materiale illustrativo per spiegare cause e azioni preventive da mettere in atto.

Alcuni disturbi, come l’insonnia o le sindromi di apnea ostruttiva, possono infatti essere risolte se diagnosticate in tempo e con le cure più giuste.

Promossa dall’Associazione Mondiale di Medicina del Sonno (WASM), questa iniziativa ha come obiettivo quello di focalizzare l’attenzione sull’importanza di un sonno di qualità, specie in termini di benessere psico fisico.

Come ribadito anche dal ministro della salute Beatrice Lorenzin nella lettera indirizzata al presidente dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno, i problemi legati a questa patologia costituiscono un’epidemia globale che minaccia la salute e la qualità della vita di più del 45% della popolazione mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 7 = uno