“Il progetto della Provincia regionale di Messina per la costruzione di un nuovo plesso scolastico a Brolo è stato inserito nel Triennale delle Opere Pubbliche già nel 2007, numero di priorità 29, dall’allora Assessore all’Istruzione, Nino Germanà, oggi deputato regionale del Pdl”. L’assessore provinciale all’Edilizia scolastica, Pippo Di Bartolo, smentisce così gli articoli di stampa secondo i quali a favorire la redazione della progettazione del nuovo stabile sarebbero state le sollecitazioni del primo cittadino di Brolo, Salvo Messina.

Ricostruendo i fatti, Di Bartolo evidenzia come l’opera sia il frutto del lavoro della Giunta di centrodestra dell’epoca, lavoro da lui stesso proseguito all’interno dell’Esecutivo guidato dal Presidente Nanni Ricevuto.

Non solo il sindaco Messina non ha alcun merito ma lo stabile che si andrà a costruire non ospiterà un nuovo istituto superiore ma l’esistente Alberghiero, le cui aule sono attualmente ospitate in locali concessi temporaneamente dal Comune di Brolo all’Ente di Palazzo dei Leoni, e per i quali proprio lo stesso Comune sollecita da tempo la restituzione, dovendoli utilizzare per l’originaria destinazione, cioè la Casa Albergo per anziani, essendo l’opera già finanziata e parzialmente realizzata con fondi pubblici regionali. “Che, nell’ambito di una campagna elettorale – afferma l’assessore provinciale all’Edilizia scolastica – si tenti di capitalizzare e far proprie iniziative altrui non sorprende certamente, ma che si ingenerino aspettative infondate nell’opinione pubblica è, per me, biasimevole. Sarebbe bastato avere la compiacenza di contattare il sottoscritto o un rappresentante dell’Amministrazione provinciale per rendere un servizio più coerente con la realtà ai lettori. Se è, infatti, vero che questa Provincia regionale ha redatto un progetto definitivo per la realizzazione di un immobile da adibire a scuola superiore, è altrettanto importante sottolineare che si tratta della costruzione della sede definitiva di un’istituzione scolastica esistente, l’Istituto Alberghiero di Brolo, e non già un nuovo, generico istituto superiore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 4 = undici