Foto dal web

Una domenica non troppo tranquilla per una famiglia di Davoli Marina. Un diverbio nato per futili motivi, tra genitori e figli, è finito con minacce e urla tanto da indurre i vicini di casa, spaventati per quanto si stava verificando, ad avvertire il “112”. In pochi minuti una gazzella del Radiomobile è giunta sul posto cercando di calmare gli animi dei litiganti. I due militari hanno dovuto lavorare duro per far tornare alla ragione i contendenti. In base a una prima ricostruzione, alla base del litigio ci sarebbero interessi relativi alla divisione di abitazioni e terreni. Dopo che la situazione è tornata alla normalità i carabinieri hanno invitato i litiganti a sporgere querela per minacce alla stazione competente. Una lite, quella di ieri mattina, che poteva assumere contorni ben più gravi se non fossero intervenuti subito le forze dell’ordine. (c.b.)

Gazzetta del Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette + = 14