“Ho espresso il mio voto contrario al decreto sulla spending review che ha sancito la scomparsa della provincia di Crotone dopo aver registrato un’assoluta mancanza di sensibilità e di confronto del Governo sugli emendamenti da me proposti. E, inoltre, mai e poi mai, ho sostenuto in alcuna sede il ripristino della vecchia Provincia di Catanzaro”. È quanto precisa la parlamentare crotonese, Dorina Bianchi.

 “Già a partire dai primi mesi del 2010, quando cioè ha cominciato a diventare consistente l’eventuale soppressione della nostra Provincia – ha rimarcato la senatrice del Pdl – ho più volte manifestato pubblicamente la mia volontà di mettere in campo ogni azione politica e parlamentare finalizzata a scongiurare ipotesi e orientamenti di tal genere non ultimo un emendamento che, nel rispetto dell’articolo 133 della Costituzione, prevedeva l’adesione alla provincia pitagorica dei comuni della fascia ionica e di San Giovanni in Fiore, facenti parte della provincia di Cosenza”.

 “Rammarica – conclude Dorina Bianchi – che il giovane coordinatore regionale dell’Unione Italiana, Filippelli abbia preso un abbaglio dettato forse dall’inesperienza e frettolosità nel ricostruire una vicenda che ha avuto un iter parlamentare e politico, per quanto mi riguarda, chiaro e mai ambiguo”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette + 4 =