randagismoCresce il numero di chi apre le porte di casa ai fido del canile di Donnici: dal ripristino della struttura comunale a oggi si sono registrate 160 adozioni, un numero che, si spera, sia destinato ad aumentare.

La microchippatura in piazza, il “Confido nel cuore”, i corsi di educazione sanitaria tenuti in collaborazione con i veterinari dell’Asp di Cosenza nelle scuole primarie della città, il “Fido t’affido” organizzato con l’importante supporto prestato dai volontari Oipa e Lav: sono solo alcune delle iniziative promosse dall’Assessorato alla Sostenibilità ambientale di Cosenza, per sensibilizzare ulteriormente i cittadini sul problema del randagismo cittadino e della tutela degli animali.

Questo sabato, lo stand del “Fido t’affido” tornerà in piazza XI settembre per il primo appuntamento dell’anno riservato alla adozioni canine, un’occasione da non perdere per chiunque sia in cerca di un amico a quattro zampe di cui prendersi cura con responsabilità. I quattro zampe del canile, lo ricordiamo, sono tutti microchippati, sterilizzati e sottoposti alle cure mediche necessarie, pronti per essere subito adottati.

L’Assessorato ringrazia coloro che hanno accolto i randagi del canile nella propria famiglia e presta il proprio operato per la salvaguardia dei randagi. Invita, inoltre, tutti i cittadini a collaborare nella lotta al randagismo segnalando casi di maltrattamento o abbandono alla Polizia Municipale.