“Ci ha lasciati un grande testimone del secolo scorso, uno degli ultimi rappresentanti della poesia dialettale della Calabria che fu, custode di una cosentinità da continuare a tramandare attraverso i suoi scritti e nel ricordo di un’esistenza intensa”.

Il sindaco Mario Occhiuto esprime cordoglio, a nome suo e della Giunta, per la scomparsa a Milano del poeta Ciccio De Marco, originario di Perito, frazione di Pedace.

“Ciccio De Marco, figlio dell’indimenticabile Ciardullo, è stato narratore in versi delle nostre radici e della nostra lingua – aggiunge Occhiuto – il Comune di Cosenza non mancherà di rendergli omaggio con iniziative culturali a lui intitolate. Giungano alla famiglia le nostre più sentite condoglianze”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque − = 1