Comincia a dare buoni frutti il servizio “Decoro Urbano”, strumento partecipativo promosso dagli Assessorati all’Innovazione Tecnologica e al Web 2.0 del Comune di Cosenza e che assegna un protagonismo diretto dei cittadini nella segnalazione delle situazioni di degrado che affliggono la città, come la presenza di una buca, atti di vandalismo o incuria, l’accumulo di rifiuti o la mancanza di adeguata segnaletica.

Lo dimostrano i dati elaborati dall’Assessorato al Web 2.0, guidato da Davide Bruno, con riferimento ai primi mesi di utilizzo del nuovo strumento da parte della cittadinanza e sulla scorta delle risposte che l’Amministrazione comunale è stata in grado di fornire alle criticità segnalate.

Dal suo avvio, il 28 dicembre 2012, sono state 156 le segnalazioni pervenute al sito cosenza.decorourbano.org attraverso gli smartphone, i pc o gli altri strumenti messi a disposizione dei cittadini dalle nuove tecnologie e con i quali gli utenti del servizio hanno caricato sul sito dedicato le loro fotografie con l’illustrazione delle criticità. 101 (più del 50% delle segnalazioni pervenute all’Amministrazione comunale), secondo i dati visibili sul sito, sono state quelle risolte. Ne restano 55 ancora da risolvere.

Entrando più nello specifico, 37 segnalazioni riguardano la categoria dell’accumulo dei rifiuti (33 risolte e 4 ancora da risolvere), 13 il fenomeno delle affissioni abusive (4 risolte e 9 ancora in carico all’Amministrazione), 6 le segnalazioni riferite al degrado delle aree verdi (3 già evase e altre 3 da evadere), 11 quelle relative alla segnaletica stradale (9 risolte e 2 da risolvere). 22 segnalazioni hanno poi riguardato la categoria della pubblica illuminazione (18 già risolte e 4 ancora da evadere), mentre la parte del leone nelle segnalazioni dei cittadini la fanno quelle che richiamano l’attenzione del Comune sulla presenza di buche in città, 53 in tutto (di cui 18 già risolte e 36 ancora in carico). Altre 7 segnalazioni, invece, non sono state prese in considerazione perché riguardavano situazioni riferite ad aree di proprietà privata e non di pertinenza del Comune.

I dati elaborati sono stati commentati con soddisfazione dall’Assessore Davide Bruno che ha anzitutto ringraziato i cittadini per le segnalazioni indirizzate all’Amministrazione. “Il numero delle segnalazioni dimostra – afferma Bruno – l’utilità e la validità del servizio “Decoro Urbano” che conferma la sua specificità di strumento volto a favorire apertamente la partecipazione attiva dei cittadini all’amministrazione della città. E’ evidente che la piazza virtuale che miravamo a costruire, dopo qualche mese di rodaggio, sta dando i suoi primi frutti ed altri ancora ne potrà dare non appena entrerà a pieno regime il coordinamento tra la fase di gestione e presa in carico delle criticità segnalate e i servizi operativi del Comune di Cosenza che intervengono a risolvere e ad evadere le segnalazioni. In qualche caso, come ad esempio per la segnalazione delle buche, il perdurare di alcune criticità è da spiegare con le difficoltà incontrate a causa delle avverse condizioni atmosferiche delle ultime settimane, ma con il ritorno del bel tempo anche le segnalazioni non ancora soddisfatte saranno risolte. Il primo test dell’efficacia del servizio – conclude Davide Bruno – è più che soddisfacente e ci restituisce l’immagine di un Comune sempre più proiettato verso quel modello di smart city alla quale l’Amministrazione Occhiuto guarda con sempre maggiore interesse.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


6 − due =