didonna corrado1Riceviamo e pubblichiamo. Nota stampa del Presidente circolo ”Il Rinnovamento” di Catanzaro Corrado Didonna. Di seguito il testo integrale: << Con delibera n° 489 del 16 ottobre scorso , è stata approvata all’unanimità del Sindaco e degli assessori tutti presenti, la proposta di implementare l’Ufficio di staff del sindaco di un’unità lavorativa con contratto di lavoro part-time del 50% avente la qualifica di istruttore geometra: tale iniziativa ci lascia fortemente perplessi e nel contempo delusi dell’atteggiamento di profonda “continuità” con il passato ,anche con giunte di colore e di segno politico diverso.

Abbiamo sempre contestato la presenza di un Comandante operativo nel corpo della Polizia Municipale all’ allora sindaco Olivo, non giustificandone le necessità ma soprattutto i risultati conseguiti, ora ci troviamo dinnanzi ad un altro caso analogo , con due principali aggravanti: la prima che rispetto al passato i cittadini catanzaresi si stanno sobbarcando anche maggiori tributi (ultima la stangata della Tares che abbiamo denunciato per primi, ndr) e la seconda perchè ridicolizza anche la procedura concorsuale pubblica in atto per la ricerca di personale tra le cui figure compare proprio quella assunta con la delibera n° 489 del 16 ottobre scorso.

Da cittadini chiediamo immediatamente che il sindaco Abramo chiarisca pubblicamente tale scelta, motivata dalla delibera “con l’esigenza di supporto all’organo politico nei settori igiene ed lavori pubblici”, ma che sà chiaramente di beffa per tutti , in primis per i dipendenti comunali ,alcuni di essi tanto qualificati , che si vedono invece scavalcati dall’esigenza della politica rispetto alla tanto decantata meritocrazia; su questo presumiamo che la RSU comunale ed i Sindacati abbiano uno scatto di orgoglio con Sindaco e con l’assessore al ramo!

Se ciò non bastasse chiediamo l’intervento al Presidente Scopelliti, commissario del Popolo della Libertà in Calabria per mettere un freno “politico” a queste scelte perché anche gli elettori e simpatizzanti di centrodestra non sono certamente contenti di tali episodi, noi in primis!

La città di Catanzaro , deve dimostrare di voltare pagina anche in questi avvenimenti; proprio per questo avevamo deciso di sostenere la “continuità” politico-amministrativa del sindaco Abramo; ma alla luce di questo avvenimento ed in precedenza della nomina di assessori non eletti dal popolo, ci rifiutiamo di considerarci sostenitori di logiche e soluzioni , già fallimentari ed addirittura contigue con la giunta Olivo, di cui eravamo spesso contestatori; tutto ciò a beneficio della nostra onesta morale, intellettuale ma soprattutto di liberi cittadini.>> Corrado Didonna  – Presidente circolo”Il Rinnovamento”- Catanzaro