calcio campoÈ l’Acri di Angelo Andreoli la prima e unica formazione a qualificarsi al secondo turno della Coppa Italia con un turno di anticipo. A quota 6 i rossoneri (che ritrovano i gol di Paolo Gallo) sono irraggiungibili, anche perché nel prossimo turno vinceranno a tavolino contro il Castrovillari, ritiratosi dal torneo. Nel gruppo 1 deciderà tutto la sfida Praia-Scalea (entrambe sono a quota 6), ma agli ospiti basterà un pari, a causa della miglior differenza reti. Stesso discorso per San Marco-Montalto, con quest’ultimo qualificato con un risultato di parità. Nel girone 4 il pari tra Rende e San Lucido (bella soddisfazione per Gigi Carnevale quella di presentarsi da allenatore nel “suo” Lorenzon e uscire indenne contro una squadra di categoria superiore), rimette in corsa la Paolana (Sbano infallibile dal dischetto), mentre nel gruppo 5 il Sersale sistema e scavalca la Promosport e appaia l’Amantea. In questo girone, pertanto, potrebbe decidere tutto la differenza reti. Quest’ultimo fattore premierebbe l’Isola Capo Rizzuto in caso di pareggio, domenica prossima, nel sentito derby di Cutro. Alla squadra di Caputo, insomma, per andare avanti, occorre soltanto un successo. Nel 7° raggruppamento Real Sersale e Soverato se la giocheranno nel confronto diretto, ma dovranno stare attenti, perché un pareggio potrebbe lasciare campo libero allo Sporting Davoli, qualora questi dovesse battere il Montepaone. Il Guardavalle, nel girone 8, vince ancora in maniera abbastanza netta e si ritrova con un Santiago Dorato in grande forma (per lui già quattro centri in Coppa Italia). Al contrario stecca il Roccella (senza poter giocare sul proprio campo, il team di Figliomeni in questa prima fase della stagionesarà molto penalizzato).Eper passare il turno, Saffioti e compagni, fra sette giorni, dovranno andare a vincere in casa del Guardavalle, curiosamente altra squadra che, in questo primo scorcio di campionato, non potrà disporre del proprio impianto. Nel gruppo 9 dallo scontro diretto fra la Nuova Rizziconese e la Nuova Gioiese uscirà fuori la squadra che si qualificherà alla seconda fase. La squadra di Graziano Nocera dovrà giocarsi in trasferta le proprie chance di promozione, ma avrà dalla sua il vantaggio di poter contare su due risultati su tre. Unpunto, ma eventualmente anche un ko di stretta misura potrebbe servire alla Palmese per sprintare davanti a tutti. Intanto l’undici di Peppe Perna vince ancora e Saso Bracco si ripete sotto porta, lanciando chiari segnali al proprio allenatore. Nel girone 11 torna in corsa la Bovalinese alla luce del pari tra San Luca e Brancaleone. A quest’ultimo, tuttavia, vanno i favori del pronostico per via del prossimo match interno contro l’Africo. Stessa situazione, infine, nell’ultimo raggruppamento, con Bocale e Catona a 4 e Gallicese a 3. E domenica c’è Gallicese-Bocale, col Catonaimpegnatoin casa delReggiosud. SCONTRI DIRETTI – L’ultimo turno di coppa sarà interessante, perché in calendario ci sono tanti confronti diretti decisivi per la qualificazione, ma anche tre scontri fra squadre di Eccellenza: Cutro-Isola C.R., Real Sersale-Soverato e Guardavalle-Roccella.

Il Quotidiano della Calabria – Roberto Saverino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette − = 1