ei5Risultati di tutto rispetto conseguiti dal Raggruppamento del 5° settore “Calabria – Sicilia Orientale” dopo il primo mese di attività. Il 10° Reggimento di Manovra, di stanza in Persano (SA), ha assunto la responsabilità del comando del 5° settore lo scorso 4 aprile ed opera con oltre 450 militari provenienti da reparti del Comando Logistico di Proiezione e della Brigata meccanizzata “Aosta”.

Gli uomini e donne del Col. Francesco CARDONE in questi 30 giorni di attività hanno effettuato oltre 350 pattugliamenti, controllato circa 1000 autoveicoli di cui 70 multati per violazioni del codice della strada, hanno rinvenuto due automezzi risultati poi rubati ed uno sequestrato.

L’operazione vede, inoltre, militari impiegati in servizio di vigilanza presso i Centri Accoglienza Richiedenti Asilo ed i Centri Identificazione ed Espulsione di Isola Capo Rizzuto (KR) e di Mineo (CT) oltre a numerosi siti sensibili vigilati in Calabria ed in Sicilia. Nei giorni scorsi, con un preavviso di pochissimo tempo, il 5° settore “Calabria – Sicilia Orientale” ha assunto la vigilanza di un sito in Gioia Tauro (sede della ditta “DE MASI Costruzioni s.r.l.”, oggetto di recenti gravi atti intimidatori), sede nei giorni scorsi di un imponente manifestazione alla quale hanno partecipato Autorità di alto rango della magistratura e della vita politica calabrese.

L’attività svolta dal personale della Forza Armata anche nella sede calabrese ha confermato la versatilità dell’Esercito, oggi più che mai risorsa per il Paese.