VIDEO – Martedì 16 ottobre, alle ore 18,00, si è riunito, sotto la Presidenza del Dott. Vincenzo Passarelli il Consiglio Comunale di Guardavalle con la presenza di tutti i consiglieri Tedesco Giuseppe, Montepaone Francesco, Purri Antonio, Cicino Giovanni, Coscia Antonio, Emanuele Agazio, Chiera Ilario, Lucifero Nicola (entrato in aula alle ore 18.10), Passarelli Vincenzo, Tedesco Antonio, Ussia Giuseppe, Scoleri Antonio, Caristo Giuseppe.

Il Presidente Dott. Vincenzo Passarelli apre i lavori esponendo al Consiglio Comunale la procedura da seguire sulle dimissioni del Sindaco, disciplinata dall’art. 53.3 del T.U.E.L. n. 267/2000 che prevede quanto segue: “ Le dimissioni presentate dal Sindaco diventano efficaci ed irrevocabili, trascorso il termine di 20 giorni dalla loro presentazione al Consiglio Comunale.”

Giuseppe Caristo

 Il Sindaco di Guardavalle – prosegue nel suo intervento il Presidente dell’assemblea – ha presentato le dimissioni in data 12/10/2012 e nella stessa giornata il sottoscritto ha convocato il Consiglio Comunale d’urgenza così come richiede la Legge. Da quella data decorre il termine di 20 giorni di cui all’art. 53.3 T.U.E.L. Esprimo al Sindaco stima ed apprezzamento nonché solidarietà

Si avvicendano, successivamente, gli interventi dei consiglieri di minoranza Caristo Giuseppe e Tedesco Antonio i quali inizialmente esprimono solidarietà al Sindaco per la decisione certamente sofferta e per il conseguente disagio, evidenziando che trattasi di dimissioni di carattere politico per i malumori che esistono all’interno della maggioranza.

Giuseppe Tedesco

A questo punto, Il Sindaco dimissionario Arch. Giuseppe Tedesco chiede leggere e commentare il documento con cui rassegna le dimissioni.

Sono una persona onesta – conclude il primo cittadino – e come tutte le persone oneste, quando si prendono decisioni che coinvolgono l’intera collettività, rimane l’amarezza e non esito a chiedere scusa a tutti coloro che nell’operato di questa Amministrazione ci hanno creduto”.

Antonio Purri

Il Vice Sindaco Purri (UDC) prende la parola e, per prima cosa,  esprime nei confronti del Sindaco solidarietà sul piano umano.

Sul piano politico, stigmatizza il comportamento poiché le dimissioni sono pervenute senza alcun preavviso ad una parte della maggioranza mentre, pare, fossero note al PD come si rileva dall’articolo riportato sul “Quotidiano di Calabria”.

Ribadisce la solidarietà dell’UDC ed invita il Sindaco a fare un’attenta riflessione poiché le condizioni per continuare e governare ci sono tutte, ipotizzando anche un accordo che tenga fuori i partiti e veda coinvolti solo i singoli Consiglieri.

Ilario Chiera

Il Consigliere Chiera Antonio Ilario, dopo aver manifestato la propria solidarietà, si richiama all’intervento del Vice Sindaco Purri.

Io prendo atto – continua il Consigliere – unitamente ad altri componenti del PDL che la maggioranza del Maggio 2011 non esiste piùI due partiti maggiori si devono sedere e governare insieme perché bisogna assumere provvedimenti di rigore”.

Antonio Tedesco

Si succedono gli interventi del Consigliere Ussia e del Consigliere Tedesco Antonio che nel riprendere l’intervento di Chiera rendono pubblica la loro disponibilità, peraltro già manifestata nelle riunioni di partito tra PDL e PD. Precisano: “Siamo disponibili ad unire le forze che hanno voglia di cambiamento.” Si dicono propensi, inoltre, ad affrontare e superare il discorso del probabile dissesto e del bilancio di previsione, per poi convenire ad un eventuale maggioranza tra queste forze politiche,  rimettendosi alla valutazione e al voto dei cittadini.

 Il Consigliere Nicola Lucifero (FLI) richiama i passaggi fondamentali che hanno determinato l’accordo tra il PDL e l’UDC ed invita il Sindaco a rivedere le sue posizioni.

Notizie correlate:

– Il sindaco di Guardavalle (Cz), Giuseppe Tedesco, si e’ dimesso.

Il Partito Democratico chiede al Sindaco un atto di responsabilità

Un pensiero su “Consiglio Comunale di Guardavalle. Dimissioni dalla carica di Sindaco.”
  1. A sindaco, anzi ex sindaco, certo che quando parti parti e non ti ferma nessuno e meno male che la lettera l’hai scritta di notte. Mi soffermo su un punto che mi ha fatto pensare effettivamente quanto si può gonfiare in politica. Queste le tue parole prese dal video . Ti volevo dire che le 3000 persone che sono entrate, non tutti hanno letto la lettera perchè devi considerare che quanto ci sono commenti alle notizie la gente entra per leggere commenti, scrivere e leggere commenti ai propri commenti. e siccome guardavalle, grazie a Dio, è pieno di commentatoeri come me, di numeri ne devi levare un bel po. Quanto ho scritto l’ho fatto solo perchè notavo molta soddisfazione quando hai detto 3000, ma non sono tremila, tranquillo te lo dice uno che commenta molto e a volte entro 10 e anche più volte in una notizia per leggere i commenti, non la notizia e a mia volta commentare. Poi un’altra cosa prima tutti dicevano che era meglio se te ne andavi andesso sono tutti li ad esprimere solidarietà. Bah sarà che io non capisco di politica……………….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


2 + = nove