tavolo conferenza stampa“Calabria, un posto di passioni”, il progetto culturale e di marketing territoriale ideato da Biagio Oliverio e dalla Wikicultura, in collaborazione con la consulenza artistica di Giuseppe Pipicelli, il partenariato dell’Accademia della Moda, filiale di Cosenza e di numerose aziende e associazioni calabresi, è stato presentato lo scorso martedì 1 aprile presso la saletta del Teatro Morelli in Via Lungo Busento Oberdan. L’iniziativa, moderata da Fiorenza Gonzales, direttore responsabile giornale online 8@30, si propone con intenti più ambiziosi: “tirar fuori il meglio della Calabria e della calabresità”, promuovendo il sistema scolastico delle cinque province, le strutture turistiche e il patrimonio artistico.

Colonna portante del progetto è il calendario, giunto alla sua seconda edizione. “I grandi amori della storia della Calabria”, questo è il titolo, vedrà come protagonisti 12 storie d’amore che faranno da sfondo a 12 location (palazzi e castelli nobiliari) scelti per gli scatti. La copertina sarà realizzata dagli allievi dell’Accademia della Moda di Tina Ginese, in quanto partner storico di “Sila, un posto da Favola”. Le dodici narrazioni della tradizione sentimentale calabra, sono state individuate dallo storico Luigi Bilotto e rielaborate da Alessandra Cappa, membro di Wikicultura. Gli amori scelti sono: Maria del Rosario e sua eccellenza Mendoza; la marchesa Adele de Nobili e Saverio Marincola; la Ninfa Scrimbia e il giovane Calamo; Sara Rossi, Arrigo Luzzi e l’imperatore dei turchi Achmet I; la principessa Sichelgaita di Salerno ed il medico Francesco Vezza; Perna e Furio, il muratore di Miglierina; Flavia la calda e Arianedo Barbarossa; Donna Canfora e il corsaro; Antonia Alberti marchesa di Pentedattilo e Bernardino Abenavoli, barone di Montebello; la regina di Acquappesa e lo sposo disperso; Melina e il borghese Cosentino. 12 saranno gli stilisti che rielaboreranno gli abiti d’epoca della coppia Lui e Lei, come ha illustrato Rossana Muraca, membra dello staff Wikicultura. La vera novità di quest’anno è la partecipazione nel progetto degli Istituti superiori con sezione Moda della Regione Calabria. Il Leonardo da Vinci- Nitti di Cosenza, Bruno Chimirri di Catanzaro, IPSIA Prestia di Vibo Valentia e di Castrovillari sono gli istituti scelti dallo staff Wikicultura. Gli stilisti sono: Barbara De Seta, Naele Natella, Simona Iannicelli, lo Stylmoda, Luigia Granata, Valentina Versace, Rosanna Zolfo e Piero Cuomo.

Amore e pathos, storia, arte e architettura della terra del peperoncino saranno le linee guida del progetto trasversale che vedrà da un lato la realizzazione di un calendario sui grandi amori della tradizione romantica locale, dall’altra porterà alla creazione di altre attività correlate. Presentati da Sonia Miceli, membro dello staff Wikicultura, i cinque bandi: Love Fashion; Lui&Lei; Pathos per immagini; Calabria: arte, architettura e storia; I versi dell’amore che rappresentano la totalità del progetto. Tutte le iniziative verrano esplicate meglio sul sito www. Wikicultura.it

Durante la conferenza stampa, sono inoltre intervenuti: Graziella Cammalleri, dirigente istituto istruzione superiore Leonardo Da Vinci Cosenza; Loretta Guaglianone, docente istituto istruzione superiore Leonardo Da Vinci di Castrovillari; Simona Iannicelli, docente Stylmoda; Stefania Rota, direttrice Salumificio San Vincenzo (partner del progetto) e Vicky Guzzo, Hair stylist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


7 × sette =