CATANZARO – Svelato il programma per l’estate 2012: le due band emiliane a Lamezia e Soverato, l’artista americano a Catanzaro. A Catanzaro un mito della musica internazionale, Al Jarreau, farà da anteprima alla sesta edizione della rassegna Settembre al Parco, con il suo primo ed unico concerto in Calabria. I Nomadi a Lamezia Terme e gli Stadio a Soverato saranno protagonisti di due serate estive all’insegna della migliore musica italiana.

I tre concerti estivi, tutti gratuiti, organizzati dalla Provincia di Catanzaro nei diversi comprensori, sono stati presentati a Palazzo di Vetro dal presidente Wanda Ferro nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte i promoter e diversi amministratori provinciali e comunali.

Si parte il 14 luglio, alle ore 21:30, con la il concerto dei Nomadi su corso Numistrano a Lamezia Terme, a cura della Esse Emme Musica di Maurizio Senese

Per “Anteprima Settembre al Parco” il 17 luglio, alle ore 21,15, l’anfiteatro del Parco della Biodiversità di Catanzaro ospiterà la prima ed unica tappa in Calabria del tour internazionale del grande Al Jarreau, una delle maggiori icone della musica mondiale, unico cantante al mondo ad aver vinto il Grammy Award, l’oscar mondiale della musica, in tre diverse categorie: Pop, Jazz, R&B. Dopo lo straordinarioconcerto, nel marzo scorso, del grande James Taylor, come anteprima della rassegna settembrina la Provincia di Catanzaro propone un artista unico, capace di spaziare in generi diversi e sempre con eleganza e originalità, dal jazz al pop, dal R&B allo swing. L’evento è curato dalla ‘Show Net’ di Ruggero Pegna.

Dopo l’ultima straordinaria performance bolognese al “Concerto per l’Emilia”, l’evento di solidarietà per le popolazioni colpite dal terremoto, gli “Stadio” faranno tappa l’11 agosto sul lungomare di Soverato alle ore 21,30, per la vigilia della festa della Madonna di Porto Salvo. Il concerto è curato da Tonino Trapasso dell’AssoMusica.

“Nonostante le difficoltà economiche che hanno ridotto di molto il nostro raggio di azione – ha spiegato Wanda Ferro – abbiamo voluto garantire una copertura su tutto il territorioprovinciale, in piena sinergia con le amministrazioni comunali. Manca ancora la zona dell’Alto Jonio per la quale siamo al lavoro insieme agli amministratori locali del comprensorio”-

Il presidente Ferro ha espresso rammarico per non avere avuto la possibilità, a causa delle ristrettezze del bilancio legate ai tagli ai trasferimenti, di riproporre eventi di grande spessore come “Pazza Piazza” e come la “Festa del Sole” che, nella scorsa edizione, aveva portato oltre 30 mila persone sul lungomare di Soverato, regalando grandissime emozioni, ma l’auspicio – unanimemente condiviso dagli amministratori del Soveratese – è quello di riuscire a realizzare lo spettacolo in futuro.

 “Tuttavia abbiamo deciso di continuare a puntare su questi importanti eventi – ha sottolineato Wanda Ferro – per regalare delle piacevoli e serene serate ai nostri cittadini, ma soprattutto per aiutare i territori a migliorare la propria attrattività turistica e per dare opportunità all’intero indotto”.

 Alla conferenza stampa erano presenti, tra gli altri, il presidente del Consiglio provinciale Peppino Ruberto, il vice presidente Emilio Verrengia, gli assessori provinciali all’Istruzione, Giacomo Matacera, e alle AttiKvità produttive, Roberto Costanzo, il presidente della Commissione Lavori Pubblici della Provincia Gianpaolo Bevilacqua e, per il Comune di Soverato, il sindaco Leonardo Taverniti, il presidente del Consiglio comunale Sonia Munizzi, oltre al presidente della Pro Loco della cittadina jonica Giuseppe Chiaravalloti

Fonte: uscatanzaro.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


2 + sei =