La Giunta Comunale si è riunita in data 15 luglio 2011 – come da nota pubblicata all’Albo Pretorio on line del Comune di Guardavalle – sotto la Presidenza dell’ Arch. Giuseppe Tedesco per l’approvazione del programma delle manifestazioni e per la richiesta di finanziamento all’Amministrazione Provinciale di Catanzaro.

————————————————————

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
N. 96 DEL 15 Luglio 2011

OGGETTO: LEGGE REGIONALE N. 16/1985 – APPROVAZIONE PROGRAMMA MANIFESTAZIONI – RICHIESTA FINANZIAMENTO ALL’AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO –

 

Premesso che il programma di questa Amministrazione Comunale prevede la

valorizzazione delle tradizioni Storico-Culturali, anche attraverso manifestazioni

rievocanti, che consenta di avviare una politica in materia di promozione culturale

tesa a favorire il recupero di un’immagine culturale, spesso assente, nella realtà

Guardavallese, obiettivo questo che può essere raggiunto, soprattutto, coordinando e

sostenendo eventi e manifestazioni che escano dalla logica comunale e abbiano,

invece, risonanza nella regione e al di fuori di questa e abbiano, al tempo stesso, i

requisisti necessari per sensibilizzare l’opinione pubblica;

Che le iniziative pianificate avvertono esibizioni evocativi, un tempo profondamente

radicati a Guardavalle, schegge di memorie che permettono di aggregare, di

riflettere, di rammentare, con l’intento di non lasciare che il filo, la traccia della

tradizione, si spezzi, consegnandolo alle nuove generazioni;

Viste le Leggi Regionali in materia di interventi Culturali ed in particolare della Legge

Regionale n. 16/85;

Preso atto che si rende opportuno presentare richiesta, entro i termini prefissati dalla

Legge sopra citata, per l’ottenimento di contributi necessari per garantire lo

svolgimento del programma previsto per l’anno 2011;

Visto il programma delle iniziative, la relazione illustrativa e il preventivo di spesa

che vengono allegati alla presente per farne parte integrante e sostanziale;

Vista l’importanza storico – culturale delle manifestazioni;

Atteso che la competenza degli eventi relativi alla Legge 16/1985 è stata

delegata alle Amministrazioni Provinciali;

Visto il Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e Servizi Comunali;

Vista la L.R. 9 Aprile 1985, n° 16;

Acquisiti i pareri favorevoli prescritti dal D.Lgvo. n. 267 del 18.8.2000;

Visto Lo Statuto Comunale;

Visto l’esito della votazione resa ad unanimità di voti espressi nei modi e nelle

forme di legge;

D E L I B E R A

1. Di ritenere le premesse parte integrante e sostanziale della presente proposta e del

sottostante dispositivo;

2. Di approvare, come in effetti approva, il programma, la relazione illustrativa e il

preventivo di spesa delle manifestazioni culturali per l’anno 2011, dei suoi scopi e

della sua rilevanza, al fine di inoltrare la richiesta di finanziamento all’Amministrazione

Provinciale di Catanzaro – assessorato alla Cultura;

3. Di allegare alla presente deliberazione, come parte integrante e sostanziale, la

documentazione di cui al precedente comma 2;

4. Di dichiarare che per lo stesso scopo questo Comune, allo stato attuale, non ha

ricevuto finanziamento alcuno;

5. Di dare atto che il Responsabile del procedimento è il Dipendente, dell’Area

Amministrativa;

6. Di trasmettere copia della presente all’Amministrazione Provinciale di Catanzaro –

Assessorato alla Cultura – per il finanziamento ai sensi della Legge Regionale n. 16 del

1985 richiedendo un contributo di Euro 66.500,00.

——————————————

Legislazione di riferimento della Regione Calabria –  Legge Regionale n. 16/85 –

Culture mediterranee

Presentazione

Guardavalle, paese dalle dodici torri, luogo dai mille segreti e dalla ricca storia, ha conosciuto nel corso degli anni, le vicende di molti popoli, artefici di grandi culture.

Eccola Guardavalle accogliente nella sua suntuosa e nobile scenografia naturale, nei suoi palazzi, in mezzo ai suoi ruderi e alle torri, esposizioni di artigianato, folkore popolare e mostre artistiche, tematiche e fotografiche, concerti di musica etnica ed antica, film, ristorazione tipica ed animazione: danze popolari e spettacoli legati alle tradizioni. Un appuntamento fisso, annuale, con l’obiettivo di avvicinare sempre più, sulle ali delle arti varie, la cultura calabrese al mondo delle civiltà antiche, sulle culture di tutte quelle genti che hanno impresso la nostra identità, per meglio capire le proprie origini, il proprio habitat e per dare, perciò, un senso più compiuto alle proprie azioni.

Il Comune di Guardavalle detiene una tradizione musicale – teatrale – artistica risalente al 1800.

Infatti, ancora oggi operano con notevole successo e apprezzamento, anche fuori regione, alcune realtà che danno lustro al nostro paese:

1. il Complesso bandistico “Città di Guardavalle”, che conta oltre cinquanta elementi; con una scuola attiva di anno in anno sempre più frequentata;

2. laboratori di ceramica e di vetro;

3. cantastorie;

4. gruppi di musica etnica, “I Lisarusa” richiesti e apprezzati anche all’estero;

5. laboratori teatrali;

6. pittori.

Considerato che la musica, il teatro, la pittura a prescindere se la si vive come autori, interpreti o fruitori, si caratterizza per l’universalità del suo linguaggio, elemento questo che consente una circolazione di idee che riesce a superare barriere e frontiere diventando così veicolo di trasmissione di valori e cultura.

Se la musica, il teatro e la pittura parlano un linguaggio di pace e di armonia devono essere discipline che non creino discrimini sociali in quanto è importante che sia facilitato in ogni modo l’approccio a tutti.

1.1. È stata intrapresa quindi, per realizzare quanto sopra, una collaborazione con Alessandro De Luca artista televisivo, più volte interprete televisivo in famosi sceneggiati quali “La Piovra” e “Carabinieri”, che consente ai giovani e ai meno giovani del posto di frequentare una scuola di teatro, rimanendo nel proprio luogo di residenza allo scopo di realizzare una scuola di teatro di risonanza regionale e/o nazionale.

1.2. Lo svolgimento dell’estemporanea e mostra di pittura sarà dal 16 al 19 agosto, sarà allestito una sala per accogliere le opere eseguiti dagli artisti e per essere visionati dalla giuria formata da esperti dell’arte oltre ai locali allestiti per la mostra di pittura aperta agli artisti che vengono dall’intera regione e dal territorio nazionale.

Motivo di tale progetto è di attrarre maggiormente il turismo culturale e favorire lo sviluppo delle risorse umane del comune di Guardavalle.

Attraverso lo sviluppo della pittura che avviene durante l’estemporanea per le strade del centro storico si incentiva il coraggio anche dei giovani con talento artistico ad uscire fuori ed esprimere le proprie sensazioni nel rappresentare luoghi cari o luoghi che si vedono per la prima volta. Nello stesso tempo ogni artista acquista sicurezza al confronto con altri artisti, e si ristabilisce il legame popolazione-centro storico, che a causa di diversi fattori si è deteriorato. Quest’anno avrà luogo il 6° concorso.

 

Relazione Tecnica

Scuola di Teatro

Tempi di esecuzione : dal 01 Gennaio al 31 Dicembre 2011

Luogo di esecuzione: Comune di Guardavalle : Locali di proprietà comunale, Sala Consiliare, Via R. Salerno.

Estemporanea di pittura:

tempi di esecuzione: nei giorni dal 16 al 19 del mese di Agosto di ogni anno.

Luogo di esecuzione : Comune di Guardavalle Centro Storico

 

QUADRO ECONOMICO

Scuola di Teatro:

  • allestimento locali: Euro 10.000,00
  • materiale scenografico: Euro 25.000,00
  • Spese di gestione: Euro 5.000,00

Totale Euro 40.000,00

 


Estemporanea di pittura:

  • Allestimento locali: Euro 2.500,00
  • Acquisto materiale: Euro 2.000,00
  • Pubblicità: Euro 2.500,00
  • Spettacoli correlati: Euro 18.000,00
  • Spese di gestione: Euro 2.000,00

Totale Euro 26.500,00


TOTALE GENERALE Euro 66.500,00

 

Leggi o scarica il documento originale DELIBERA_GC_96_legge_16_1985

Fonte: comune.guardavalle.cz.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sei − 1 =